Napoli: patto Idv-Sel-Pd per De Magistris

Pubblicato il 23 Maggio 2011 21:25 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2011 21:25

NAPOLI – Nessuno apparentamento formale, ma un patto sostanziale fra tutti i partiti di sinistra per sostenere la candidatura di Luigi De Magistris a sindaco di Napoli. Un patto elettorale per far convergere sull’ex pm i voti non solo del partito di Di Pietro e della Federazione della sinistra (che lo hanno appoggiato in prima battuta) e di quelli che fino a domenica scorsa hanno sostenuto Mario Morcone, Pd, Verdi, Sel.

Il quadro che ne esce è quello del vecchio centrosinistra di Bassolino, ma spostato più a sinistra. Con un Pd privo di leadership che per effetto della legge elettorale rischia anche di perdere quattro consiglieri nel caso in cui De Magistris venga eletto. Un Pd che si ritrova a sostenere un aspirante sindaco che si è più volte scagliato proprio contro Bassolino.

Le ragioni di un patto elettorale sono da ricercarsi nelle dichiaraizoni dello stesso De Magistris che ha preteso di puntare sulla sua persona. ”L’apparentamento formale è una prerogativa del candidato sindaco”, spiega il segretario cittadino di Idv, Enzo Ruggiero , convincto che ”la posizione radicale e innovativa di De magistris porti ad una vittoria più che probabile”.