No Tav, il Viminale: "Dialogo quando si ferma la violenza"

Pubblicato il 1 Marzo 2012 17:14 | Ultimo aggiornamento: 1 Marzo 2012 17:51

ROMA, 1 MAR – ''Qualsiasi possibilita' di dialogo'' sulla Tav ''e' subordinata alla cessazione di ogni forma di intimidazione, sopruso e violenza e all'isolamento di chi, individualmente o collettivamente, vi ricorra''. Lo rileva il Viminale, dopo la riunione del ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri con le autorita' locali e i vertici polizia.