Salta l’intesa P. A. Governo nervoso rinvia tutto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Agosto 2013 13:56 | Ultimo aggiornamento: 23 Agosto 2013 14:05
P. A., nulla di fatto in Cdm su precari e auto blu

Filippo Patroni Griffi (Foto Lapresse)

ROMA – Pubblica Amministrazione, prova di altissima tensione attorno al governo. Il Consiglio dei ministri di venerdì 23 agosto si è concluso con un “accordo tecnico-politico”. In altre parole con un nulla di fatto. Si rimanda l’approfondimento a lunedì, per capire come distribuire le norme tra decreto legge e disegno di legge.

All’ordine del giorno del Cdm c’era un pacchetto di provvedimenti per la Pubblica Amministrazione: un dl per la razionalizzazione e un ddl per l’occupazione. Tra le misure sul tavolo dei ministri, il taglio della spesa per auto blu e consulenze e norme salva-precari. 

Le norme sul precariato, ha spiegato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Filippo Patroni Griffi, introducono una stretta sulla flessibilità in entrata “per contrastare il fenomeno del precariato d’ora in poi e nello stesso tempo permetteranno di affrontare, con meccanismi che assicurino la selettività, la questione dell’enorme massa di precari accumulati in questi anni anche in settori come sanità e servizi socio-assistenziali”.

Ci sarà poi “una norma che riguarderà la razionalizzazione delle politiche di coesione volte al rafforzamento degli strumenti per migliorare la capacità di spesa delle amministrazioni pubbliche per i fondi strutturali in vista del nuovo ciclo 2014-20 e c’è anche una norma che riguarda un forte incremento delle piante organiche dei vigili del fuoco e in genere tutta la materia prevenzione incendi”.