Dalle ceneri del Pdl nascerà Forza Italia, parola di Daniela Santanchè

Pubblicato il 15 luglio 2012 11:22 | Ultimo aggiornamento: 15 luglio 2012 11:22
santanche

Daniela Santanchè (LaPresse)

ROMA – Dalle ceneri del Popolo delle Libertà nascerà un nuovo partito che ”si chiamerà Forza Italia”. Daniela Santanchè (Pdl) scommette sul vecchio nome e, intervistata dal Mattino, si dice certa delle dimissioni di Nicole Minetti e dell’assoluzione di Berlusconi nel processo Ruby.

”Berlusconi al momento ha avuto 27 assoluzioni e il processo Ruby si dimostrerà una macchinazione”, afferma Santanchè”.

”Amici e nemici mi riconoscono un forte impegno a favore delle donne: se solo avessi un dubbio che Berlusconi si è comportato in modo arrogante con una donna, non sarei al suo fianco”.

Al Cavaliere l’esponente del Pdl non chiede di cambiare stile di vita. ”Non ci sto a vivere in un paese dove siamo intercettati e non si può pagare in contanti. Berlusconi – dice – farà la vita che meglio ritiene di fare”.

Sul caso Minetti, ”sono certa che si dimetterà”, sostiene Santanchè. ”Ha dimostrato di non essere adatta a fare politica”. In tema di alleanze, ”Casini ha dimostrato chi è gridando allo scandalo per le agenzie di rating dopo averle coccolate quando al governo c’eravamo noi”, mentre la Lega, dichiara, ”sono sicura che si alleera’ con noi. Ma andremo alle elezioni per vincerle da soli”.