Rai, lite Giletti-Capanna diventa lite politica destra-sinistra

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Febbraio 2015 10:00 | Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio 2015 10:06
Rai, lite Giletti-Capanna diventa lite politica destra-sinistra

Rai, lite Giletti-Capanna diventa lite politica destra-sinistra

ROMA – La destra con Giletti, la sinistra con Capanna: si può sintetizzare così lo scontro politico nato dopo la lite in tv tra Massimo Giletti, conduttore de L’Arena, e Mario Capanna, ex leader di Democrazia proletaria suo ospite. Tutto nasce da un vivace scambio tra i due: Giletti intervistando Capanna gli chiede conto del suo vitalizio da 5mila euro da ex parlamentare. Capanna risponde facendogli notare che lui in Rai prende molto di più. Nasce un battibecco che si conclude con Giletti che sbatte a terra il libro di Capanna.

Molti politici di centro destra sono scesi in campo per difendere Giletti. “Leggo troppe polemiche verso Massimo Giletti”, ha detto Daniele Capezzone di Forza Italia, presidente della Commissione Finanze della Camera: “Se una figura pubblica va in tv, dovrà pure considerare l’eventualità che il conduttore gli faccia domande scomode, o che ci sia la possibilità di un contraddittorio. Oppure qualcuno vuole solo “messaggi autogestiti?”.

A sinistra invece criticano la reazione di Giletti su una rete pubblica. “La rissa cui hanno assistito i telespettatori nel pomeriggio domenicale di Raiuno – attacca il deputato del Partito democratico e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi – con il conduttore Massimo Giletti che prende a male parole l’ospite Mario Capanna e lancia per terra il suo libro, corrisponde all’idea di servizio pubblico per famiglie che hanno i vertici Rai? E’ opportuno che il direttore generale chiarisca, visto che il servizio pubblico è pagato con quasi due miliardi di euro dei cittadini. Proporrò all’ufficio di presidenza della Vigilanza di ascoltarlo. La domenica pomeriggio di Raiuno, rete ammiraglia Rai da sempre demandata ad un ruolo di equilibrio adatto alle famiglie, è diventata una arena di nome e di fatto. E’ opportuno che conduttori strapagati si azzuffino con gli ospiti mentre si parla di super-stipendi?”.