Roberto Formigoni vs Daniela Santanchè: “La pitonessa si nutre di vermi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Dicembre 2013 - 17:04 OLTRE 6 MESI FA
Roberto Formigoni vs Daniela Santanchè: "Io mai stato condannato. Berlusconi sì"

Roberto Formigoni e Daniela Santanchè (Foto Lapresse)

ROMA – “La pitonessa striscia. E si nutre di vermi”. Roberto Formigoni-Daniela Santanchè, nuovo scontro. Quattro giorni dopo Servizio Pubblico l’ex governatore della Regione Lombardia risponde alle accuse mossegli dalla “pitonessa”, che durante la trasmissione gli aveva detto “Almeno Berlusconi le sue vacanze se le paga da solo”, riferendosi alle vacanze che sarebbero state pagate a Formigoni dai suoi amici. Risponde il senatore del Nuovo Centrodestra:

“Alla Santanchè potrei dire: io non sono mai stato condannato invece il tuo capo, il tuo padrone, di condanne ne ha ammucchiate parecchie. Ha detto che a differenza mia le vacanze Berlusconi se le paga da solo. Ma secondo lei i pm sbagliano solo con Berlusconi e non quando accusano Formigoni? Lei è sempre pronta a dire che la giustizia nei confronti di Berlusconi è sbagliatissima. Probabilmente ha ragione. Sbaglia con Berlusconi ed ha ragione con Formigoni? Io non ho subito neanche una condanna. Berlusconi abbiamo cercato di convincerlo in tutti i modi, ma è prigioniero dei falchi. E anche delle pitonesse, animali che strisciano. La pitonessa striscia. E si nutre di vermi”.

Poi Formigoni è tornato sui messaggi comparsi sul suo profilo Twitter in cui venivano ‘retwittati’ alcuni siti porno.

“So chi è stato a farmi quello scherzo col telefonino. È uno dei collaboratori. L’ho preso a calci nel sedere. Gli ho detto: pirla, è uno scherzo del c…. Eravamo andati a cena tardi dopo una trasmissione televisiva e ad un certo punto il discorso è andato sul tempo che avrebbe fatto nei prossimi giorni. Ero l’unico ad avere il telefonino con questi servizi. Gli ho anche liberato il pin e lui ci ha illustrato bene le previsioni del tempo. Poi ci siamo salutati, ognuno è andato a casa sua. In macchina mi sono riguardato il telefono, ho visto queste cose e le ho subito cancellate. Il giorno dopo gli ho fatto un mazzo così, mi ha detto che voleva fare uno scherzo”.