Vicenza, tessere del Pdl false: controlli sui bollettini postali

Pubblicato il 10 Gennaio 2012 20:41 | Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio 2012 20:47

VICENZA – Falso in scrittura privata: e' l'ipotesi di reato sulla quale sta indagando la Procura in riferimento alle tessere Pdl realizzate per gonfiare il numero degli iscritti in provincia di Vicenza. Il lavoro dei Carabinieri si sta concentrando in queste ore sulla verifica dei bollettini postali collegati alle iscrizioni fittizie.

L'esposto che ha dato il via all'inchiesta, secondo quanto trapelato in ambienti giudiziari, non sarebbe opera di un anonimo, come pareva in un primo tempo, ma di una persona aderente o vicina al partito, che peraltro risulterebbe non avere mai avuto incarichi organizzativi all'interno del Pdl e di non aver mai aver ricoperto ruoli da amministratore locale.

Sarebbe stato propria questa persona, accortasi delle anomalie, a raccogliere il materiale e inviarlo in Procura, dove poi e' stato aperto un fascicolo di indagine.