Algeria, lo scambio dei rapitori: “Due ostaggi Usa per due terroristi detenuti”

Pubblicato il 18 Gennaio 2013 15:26 | Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio 2013 16:46
Algeria, lo scambio dei rapitori: "Due ostaggi usa per due terroristi detenuti"

Il sito petrolifero di in Amenas, in Algeria (Foto Lapresse)

NEW YORK – Due ostaggi americani in cambio di due terroristi islamici detenuti negli Stati Uniti: è la richiesta dei guerriglieri jihadisti che hanno attaccato il sito petrolifero di In Amenas, in Algeria. Tra i due terroristi richiesti ci dev’essere Omar Abdel Rahman, considerato l’ispiratore dell’attacco al World Trade Center del 1993.

L’altro detenuto chiesto dai rapitori sarebbe, secondo l’agenzia Ani, Aafia Siddiqui.

Secondo quanto riporta Fox News, i rapitori hanno anche chiesto la fine della guerra in Mali.

La Casa Bianca è in contatto costante con Algeri. Intanto il numero degli ostaggi stranieri liberati è salito a più di 100 su 132.

Ma chi sono i due detenuti di cui i rapitori chiedono la liberazione? Omar Abdel Rahman, egiziano di 74 anni, noto come lo ‘sceicco cieco’ e per anni influente dirigente della Jamaa Islamiya, è considerato l’ispiratore del primo attentato al World Trade Center di New York, quello del 1993, in cui morirono 6 persone e un migliaio rimasero ferite. Ora sta scontando una pena all’ergastolo nel carcere di massima sicurezza di Florence negli Stati Uniti.

Il secondo detenuto di cui i sequestratori in Algeria, secondo l’agenzia di stampa mauritana, è una donna, Aafia Siddiqui. Si tratta di una neuroscienziata pachistana conosciuta come ‘Lady al Qaida’, condannata a New York a 86 anni di carcere per aver cercato di attaccare militari americani mentre era detenuta in Afghanistan.

 

 

>