Francia ricorda ad Obama: “La Lehamn Brothers non era europea”

Pubblicato il 5 Giugno 2012 11:51 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2012 12:07

ROMA – ”Non ha senso rinfacciarsi le responsabilita’ gli uni con gli altri. Non mi risulta che la crisi sia cominciata in Europa. Lehman Brothers non era una banca italiana ne’ francese”. Cosi il ministro degli esteri francese Laurent Fabius ha commentato da Roma le preoccupazioni della Casa Bianca sulla crisi in Europa.

”Il presidente Giorgio Napolitano e’ un uomo saggio e di grande statura: l’Italia ha la fortuna di poter contare su un simile uomo di Stato, che ho rincontrato con molto piacere”, ha detto Fabius, al termine dell’incontro con il collega Giulio Terzi a villa Madama, riferendo del suo colloquio di ieri sera con il capo dello Stato italiano.

”Se in passato c’e’ stata qualche ombra” nei rapporti tra Italia e Francia, ”queste sono oramai dissipate”, ha sottolineato il ministro degli Esteri francese dopo il loro incontro a villa Madama, il primo da quando il presidente francese Francois Hollande, e’ entrato all’Eliseo. ”L’Italia e’ il secondo partner economico della Francia al mondo, e questo dimostra quanto siano essenziali le nostre relazioni”, ha aggiunto.