G8, bozza: “Preoccupazione per Iran e Corea del Nord”

Pubblicato il 26 Giugno 2010 18:25 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2010 19:58

Huntsville

Il G8 esprime ”preoccupazione” per il programma nucleare iraniano e ”deplora” gli attacchi navali della Nord Corea. E’ quanto si sottolinea nella bozza della dichiarazione finale del G8.

L’adozione, da parte del Consiglio di Sicurezza dell’ONU, della Risoluzione 1929, riflette – si legge nella bozza – ”le preoccupazioni della comunità internazionale circa la questione nucleare iraniana, ed esortiamo tutti gli stati ad attuarla pienamente. Se, da un lato, riconosciamo il diritto dell’Iran a sviluppare un programma nucleare civile, dall’altro ribadiamo che tale diritto va di pari passo con una serie di obblighi internazionali a cui tutti gli stati, incluso l’Iran, devono adeguarsi”.

”Siamo profondamente preoccupati per la continua mancanza di trasparenza dell’Iran riguardo alle sue attivita’ nucleari e alle sue manifeste intenzioni di continuare ed espandere l’arricchimento di uranio incluso fino a quasi il 20 per cento in contrasto con le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e del Consiglio dei Governatori dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica”, prosegue la bozza, esortando ”l’Iran a tenere conto delle disposizioni del Consiglio di Sicurezza e dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA)”.

Sul fronte della Corea del Nord, invece, il G8 ”deplora” l’aggressione del 26 marzo che ha provocato l’affondamento della corvetta Cheonan, con la conseguente tragica perdita di 46 vite umane. Un incidente che ”rappresenta una sfida per la pace e la sicurezza e la regione e non solo”. ”Condanniamo, in questo contesto, l’aggressione che ha portato all’affondamento del Cheonan” e – sottolineano i leader nella bozza – ”chiediamo che la Repubblica Democratica Popolare di Corea si astenga dal commettere qualsiasi attacco o dal minacciare ostilita’ contro la Repubblica di Corea”.