“Imbucati” alla Casa Bianca: Obama chiede inchiesta

Pubblicato il 28 Novembre 2009 0:58 | Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2009 0:58

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha sollecitato una inchiesta approfondita per capire come una coppia dei pressi di Washington, Michaele e Tareq Salahi, siano riusciti ad entrare alla Casa Bianca senza invito in occasione della cena di gala, mercoledì sera, per il premier indiano Manmohan Singh.

Secondo la Cnn, i due, che si sono fatti fotografare tra l’altro con il vicepresidente Usa Joe Biden, sono anche riusciti ad avvicinarsi al presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che insieme con la moglie Michelle, ha accolto tutti gli invitati personalmente. Lo hanno indicato fonti ufficiali.

Il direttore del Secret Service, il servizio incaricato della sicurezza presidenziale, Mark Sullivan, si è detto «profondamente preoccupato» ed «imbarazzato» dall’incidente, precisando che i due avrebbero dovuto essere bloccati al primo dei numerosi controlli. Qualcosa, chiaramente, non ha funzionato.

Il Secret Service ha però precisato (senza convincere del tutto) che in nessun momento la coppia presidenziale ha corso rischi, visto che come tutti gli invitati i due sono stati controllati a più riprese anche con i metal detector. Inoltre c’erano guardie armate in tutte le stanze della Casa Bianca.