Ostaggi Usa in Iran da un anno. Obama: “Liberateli”

Pubblicato il 31 luglio 2010 1:45 | Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2010 1:51

Barack Obama

Dopo un anno dal loro arresto al confine tra Iraq e Iran, il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, chiede alle autorità iraniane di liberare immediatamente i tre cittadini americani.

In una dichiarazione pubblicata in serata dalla Casa Bianca, Obama ricorda che i tre, Sarah Shourd, Shane Bauer e Josh Fattal, ”non hanno commesso assolutamente nessun delitto” e sono ”stati arrestati ed incarcerati mentre si trovavano nella regione di frontiera tra Iran e Iraq”. Ricordando a Teheran l’esigenza di rispettare le regole internazionali, Obama afferma ancora una volta che i tre ”non hanno mai lavorato per il governo degli Stati Uniti” e che l’accusa di spionaggio è senza senso.