Usa, Obama in visita oggi al quartier generale di Facebook: da qui si collegherà in diretta streaming con gli americani

Pubblicato il 20 Aprile 2011 13:58 | Ultimo aggiornamento: 20 Aprile 2011 14:05

SAN FRANCISCO (CALIFORNIA,STATI UNITI) –  Quando il presidente degli Stati Uniti Barack Obama visiterà oggi il quartier generale di Facebook in Carolina del Nord diventerà il primo capo di Stato in carica a visitare la base del potente social network. Ci andrà nell’ambito di una visita alle grandi aziende della Silicon Valley, diventata l’humus dei social media.

La visita sembra diventata un obbligo, non solo per politici ma anche per personaggi famosi, a partire dai candidati presidenziali per arrivare sino a Lady Gaga. È un mezzo per “connettersi” con elettori, sostenitori, fan e potenziali finanziatori.

Durante la visita infatti, Obama incontrerà la nazione in diretta streaming. Dal quartier generale di Facebook, in California, risponderà a una parte delle domande degli internauti. Obama sarà in compagnia dell’amministratore delegato del gruppo, Mark Zuckerberg, e del direttore operativo, Sheryl Sandberg. L’iniziativa, promossa dalla pagina Facebook della Casa Bianca (che conta quasi un milione di “mi piace”) consentirà a chiunque di inoltrare domande al presidente Usa, compilando un modulo pubblicato sul sito internet della Casa Bianca, alla pagina, o lasciando il proprio quesito direttamente su Facebook, sulla bacheca che segue la presentazione dell’evento.

Nella giornata di ieri, le conferme di partecipazione all’incontro online avevano superato in poche ore quota 17mila.

Questo il testo di presentazione dell’evento: “Il presidente Obama si collegherà con gli americani di tutto il paese per discutere le scelte difficili che noi tutti dobbiamo compiere per rilanciare la nostra economia, sul sentiero di una maggiore responsabilità fiscale, ma continuando a investire in settori come l’innovazione, che aiuterà la nostra economia a crescere e a rendere l’America più competitiva”. Ecco il video della presentazione: