Usa: Bill Clinton lancia Hillary per 2016, “decida lei”

Pubblicato il 2 Aprile 2012 1:01 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2012 23:06

NEW YORK, 2 APR – Bill Clinton lancia Hillary: ''Saro' felice se cambiera' idea e decidera' di correre per la presidenza 2016. Ma la scelta spetta interamente a lei''. Mentre la campagna elettorale 2012 entra nel vivo, l'apertura di Bill Clinton spinge molti a guardare avanti e a ipotizzare una sfida fra Hillary e Marco Rubio, il senatore della Florida con origini cubane che alcuni vedono anche come papabile candidato alla vicepresidenza per Mitt Romney, il favorito nelle primarie repubblicane alla Casa Bianca.

Hillary ha piu' volte ribadito che non intende presentarsi nel 2016, cosi' come non vuole mantenere il ruolo di segretario di Stato per un eventuale secondo mandato del presidente americano Barack Obama. La rinuncia all'attuale incarico ricoperto ha spinto molti a ipotizzare un 'dream-ticket', con Hillary al posto dell'attuale vicepresidente Joe Biden. Un sogno che va avanti dal 2008, quando Obama e' stato eletto. Ipotesi e voci che la Casa Bianca ha piu' volte respinto, confermando che Biden manterra' il suo posto, ma senza spazzarle via. In caso di conferma alla casa Bianca, Obama potrebbe procedere a un rimpasto di governo, con Hillary che vuole lasciare e il segretario al Tesoro Timothy Geithner in uscita. Bill Clinton ritiene che Obama possa farcela a restare a Washington per altri quattro anni. E ce la fara' se convincera' gli elettori del fatto che le sue politiche hanno aiutato l'economia, evitando una nuova Grande Depressione. ''Saro' felice se Hillary cambiera' idea e decidera' di correre per la presidenza nel 2016. Ma la scelta spetta interamente a lei'' afferma l'ex presidente Clinton in un'intervista ad Abc.

''E' sincera quando dice che al termine del suo attuale incarico come Segretario di Stato non intende tornare in politica'' spiega Bill. ''Io saro' contento se alla fine del mandato tornera' a casa per occuparsi della fondazione, ma d'altro canto lo saro' ugualmente in caso decidesse di cambiare idea''.