Alito cattivo: 9 ragioni che spiegano quello spiacevole odore davvero poco social

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 novembre 2018 12:59 | Ultimo aggiornamento: 1 dicembre 2018 7:36
Alito cattivo: 9 ragioni che spiegano quello spiacevole odore davvero poco social

Alito cattivo: 9 ragioni che spiegano quello spiacevole odore davvero poco social

ROMA – Il termine “alitosi” indica l’emissione di aria maleodorante dalla bocca (alito cattivo, pesante). Si tratta di una condizione che può influire in maniera rilevante sulle relazioni sociali. Esistono una forma di alitosi fisiologica e una patologica. L’alito cattivo fisiologico è transitorio e si manifesta per esempio al risveglio o a seguito dell’assunzione di alcuni cibi (quali aglio, cipolle, spezie), alcool, farmaci o fumo.

L’alitosi patologica è invece un disturbo permanente che nell’80-90% dei casi ha origine da problemi all’interno della bocca. Presenza di carie, di patina sulla lingua, un quadro di parodontite non trattata, placca, tartaro e gengive che sanguinano sono le cause principali. Comprendere l’origine del problema è determinante per individuarne il rimedio. Solo il 10% dei casi di alitosi ha origine di altra natura. Di seguito 9 motivi che conducono ad avere un alito cattivo.

Tabacco

Batteri (cattiva igiene orale)

Secchezza delle fauci (bocca secca)

Farmaci

Denti: infezioni, carie, gengive

Naso (muco, catarro)

Tonsille (placche)

Reflusso gastroesofageo

Insorgenze tumorali