Gb, allarme gonorrea: il ceppo peggiore della storia che resiste agli antibiotici

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 marzo 2018 6:33 | Ultimo aggiornamento: 29 marzo 2018 20:42
Gonorrea, allarme per ceppo che resiste agli antibiotici

Gb, allarme gonorrea: il ceppo peggiore della storia che resiste agli antibiotici

LONDRA – Nel Regno Unito è stato registrato “il peggior caso di gonorrea della storia”, resistente a due antibiotici principali mentre sembra avere effetto uno di nuova generazione, ultima speranza di trattamento.

E’ il primo caso al mondo, scrive il Daily Mail, e il paziente che ha una partner fissa nel Regno Unito ha contratto la malattia durante un viaggio nel Sud-Est asiatico, attraverso un rapporto sessuale non protetto. La Public Health England ha rivelato che la gonorrea è resistente al ceftriaxone e all’azitromicina, i due farmaci che l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di somministrare ai pazienti affetti dalla patologia, per cui tutte le speranze sono riposte nel nuovo trattamento.

Il caso, segue i ripetuti avvertimenti da parte dei responsabili sanitari preoccupati sui pericoli della super gonorrea. Già due anni fa, l’OMS al riguardo aveva sollevato dei timori sul fatto che la malattia nel giro di pochi anni, correva il rischio di diventare resistente agli antibiotici. In Inghilterra, più di 35.000 persone l’anno contraggono la gonorrea, tra cui un numero record di baby boomer, persone nate tra il 1945 ed il 1964 in Nordamerica e in Europa. Secondo le stime, ogni anno in tutto il mondo 78 milioni contraggono la gonorrea, una malattia a trasmissione sessuale che se non trattata puó portare a impotenza e perfino alla morte.

La super gonorrea è una delle molte infezioni resistenti agli antibiotici che in totale, ogni anno uccidono circa 700.000 persone. Ritenuto una delle più grandi minacce per l’umanità, è stata precedentemente definita grave al pari del terrorismo e il riscaldamento globale. Gli antibiotici sono stati prescritti anche quanto non ce n’era una reale necessità, i batteri si sono evoluti e diventati resistenti. I medici sostengono che i farmaci, inclusa la penicillina, non funzionano più su mal di gola, infezioni della pelle e, fatto non da poco, sulla polmonite. Gwenda Huges, che sta seguendo il caso per Public Health England ha affermato:”È la prima volta al mondo che si scopre un batterio della gonorrea così resistente, lo hanno confermato anche Oms e Ecdc. Stiamo verificando che non ci siano stati altri contagi tra le partner sessuali dell’uomo”.