Napoli, che fine ha fatto la “munnezza”? E’ in strada, 1600 tonnellate

Pubblicato il 3 Aprile 2011 - 12:04 OLTRE 6 MESI FA

Rifiuti a Napoli (foto LaPresse)

NAPOLI – Secondo una stima del Comune di Napoli lungo le strade del capoluogo, al momento, ci sono ancora circa 1600 tonnellate di spazzatura ma il quantitativo potrebbe aumentare perché gli impianti  di domenica chiudono prima per la giornata festiva. Nella  notte di sabato 2 aprile  gli autocompattatori del Comune di Napoli hanno conferito 154 tonnellate alla discarica di Chiaiano, 385 allo Stir di Giugliano, 411 a quello di Caivano, 285 a Santa Maria Capua Vetere e 85 a Pianodardine.

Sempre nella  notte gli addetti dell’Asia hanno eseguito un’operazione di pulizia straordinaria lungo corso Vittorio Emanuele dove nella tarda serata di sabato alcuni cittadini hanno inscenato una manifestazione di protesta. ”Al corso Vittorio Emanuele ora c’è solo qualche cumulo – spiega l’assessore all’Igiene Urbana del Comune di Napoli, Paolo Giacomelli – mentre la situazione resta particolarmente difficile nelle periferie”.

Al Comune di Napoli temono però che gli sforzi compiuti nei giorni scorsi per ridurre il quantitativo di giacenza lungo le strade possano essere vanificati nelle prossime ore. ”Ad esempio non sappiamo quanto riusciremo a conferire oggi negli impianti, come quello di Giugliano che chiude alle 13”, aggiunge l’assessore.

[gmap]