Torino costruisce un nuovo campo nomadi per dividere le etnie

Pubblicato il 12 Aprile 2011 - 21:33 OLTRE 6 MESI FA

TORINO – A Torino verrà costruito, molto probabilmente entro l’anno, un nuovo campo nomadi, nell’area Stura-Aeroporto. La struttura servirà a ospitare la cosiddetta ”terza fila” dell’attuale campo nomadi di Strada dell’ Aeroporto, uno dei più vecchi del Torinese e a maggior tasso di litigiosità anche per via della compresenza di più etnie, i Rom Korahkané, i Rom Kanjrija e alcune famiglie di romeni.

La decisione è della Giunta Comunale che ha approvato il progetto preliminare per l’allestimento del nuovo campo, il cui costo (un milione di euro) saràinteramente coperto con contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Lo studio di fattibilità è stato trasmesso al Prefetto di Torino, Commissario per lo stato di emergenza nomadi in Piemonte. L’area del nuovo campo risulta inserita in un’ampia zona verde.