Roma. Contro i tagli al tempo pieno genitori e insegnanti si mettono in mutande

Pubblicato il 10 Giugno 2010 - 10:06 OLTRE 6 MESI FA

“Gelmini = la ‘Squola’ in mutande”. E non è solo la scuola a restare in maglieria intima. Genitori e docenti della scuola materna ed elementare di Grottarossa a Roma hanno infatti protestato contro i tagli al tempo pieno mettendosi in mutande su un cavalcavia.

I manifestanti, vestiti solo in reggiseno e slip, durante l’orario di inizio delle lezioni sono saliti su un cavalcavia pedonale di via Flaminia, nella zona della stazione di Grottarossa, esponendo ognuno una lettera per formare la scritta della loro protesta. Sotto il cavalcavia il traffico di automobilisti sorpresi.

“La nostra è stata una delle prime tre scuola a tempo pieno in Italia – hanno detto – Ma oggi, con i tagli, una delle nostre classi sarà costretta invece a coprire 27 ore anziché 40. Abbiamo chiesto spiegazioni, ma Provveditorato e ministero si scaricano a vicenda le responsabilità”.