Sarah Scazzi, inquirenti sicuri: è stata uccisa nel garage. Risultati perizia a metà Novembre

Pubblicato il 26 Ottobre 2010 15:34 | Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre 2010 17:07

Sarah Scazzi

Il sopralluogo compiuto ieri nell’abitazione della famiglia Misseri dai magistrati inquirenti insieme ai carabinieri e al medico legale, prof. Luigi Strada, avrebbe fatto tramontare l’ipotesi che Sarah Scazzi sia stata uccisa in casa e non nel garage. La porta interna di accesso dalla villetta al garage era infatti ostruita da una serie di oggetti, anche pesanti e impolverati, che da mesi non sarebbero stati spostati.

In più ci sarebbero da considerare le difficoltà di trasportare un cadavere, sia pure non pesantissimo, dalla casa al garage per poi nasconderlo nel bagagliaio di un’auto. Il medico legale, da parte sua, sta redigendo la perizia affidatagli dalla Procura sulla base dei risultati dell’autopsia e degli esami istologici di laboratorio. Il carteggio, che raccoglierà una serie di dati obiettivi e presumibilmente certi, raccolti nel corso degli accertamenti medico-legali, potrebbe essere consegnato tra un paio di settimane ai magistrati.