Usa, ancora nessun perdono da Obama verso i condannati

Pubblicato il 28 Aprile 2010 16:41 | Ultimo aggiornamento: 28 Aprile 2010 17:20

Barack Obama

Barack Obama, da quando è presidente, ha ricevuto 2.361 richieste di clemenza. Ma finora non ha mai usato il suo potere di perdonare i condannati.

Gli ex presidenti. Il comportamento dell’attuale inquilino della Casa Bianca non è affatto anomalo. I suoi più immediati predecessori, Bill Clinton e George W. Bush, hanno atteso almeno due anni prima di usare tale potere. Diverso l’operato di Gerald Ford, che approvò nel primo anno alla Casa Bianca 150 petizioni di clemenza.

Il perdono “pericoloso”. Quello del perdono è uno strumento pericoloso. Il candidato democratico alla Casa Bianca Michael Dukakis subì attacchi devastanti durante la campagna del 1988 contro George Bush senior per avere scarcerato, come governatore del Massachussetts, un detenuto che commise poco dopo uno stupro.

Il presidente Bill Clinton venne ferocemente criticato per avere perdonato proprio al suo ultimo giorno alla Casa Bianca l’evasore fiscale Marc Rich: sua moglie era stata una donatrice per il partito democratico.