Usa. Matrimoni gay e interrazziali arrivano sui fumetti americani

Pubblicato il 29 Novembre 2011 - 11:48 OLTRE 6 MESI FA

Il matrimonio gay sulla copertina di Archie

NEW YORK, STATI UNITI – Negli Usa i matrimoni gay, e per di più interazziali, sono arrivati anche sui fumetti. E’ infatti stata svelata l’attesa copertina dell’ultimo numero di Archie, un famoso giornaletto di comics americano che esiste dagli anni quaranta, sul quale per la prima volta viene celebrato un matrimonio omosessuale.

Gli sposi sono l’ufficiale dell’esercito Kevin Keller e Clay Walker, il suo partner afro-americano. Ad ottobre il sito Comics Alliance aveva raccontato la storia dell’incontro tra i due, che ”potrebbe essere svelata attraverso l’uso del flashback”, come ha dichiarato l’amministratore delegato di Archie Comics Jon Goldwater.

”Il mondo di Riverdale (dove si svolgono le storie di Archie) deve rappresentare la cultura contemporanea”, spiego’ l’autore Dan Parent quanto la miniserie venne presentata nel 2010. ”Ecco perche’ Kevin e’ importante, per dimostrare che tutti sono ben accetti in questa cittadina americana”, aveva detto ancora.

Grazie alla creazione del personaggio Parent e’ stato nominato per un Glaad Media Award dall’associazione Gay & Lesbian Alliance Against Defamation, che ogni anno premia chi e’ in grado di dare un’immagine veritiera delle persone omosessuali. Ovviamente l’ufficiale gay protagonista di Archie ha attirato sia lodi che critiche.

”Penso sia fantastico che la realta’ delle coppie americane venga ritratta in modo fedele anche su un giornaletto”, ha detto Evan Wolfson, fondatore e presidente della Freedom to Marry. Immediata la risposta dei critici. Per Peter Spriggs del Family Research Council, ”e’ un peccato che una serie a fumetti che dovrebbe riflettere uno stile di vita del popolo americano che sia sano ed innocente, venga invece utilizzato per promuovere la rivoluzione sessuale”.