As Roma, Unicredit-Italpetroli: udienza rinviata al 5 luglio

Pubblicato il 23 Giugno 2010 15:14 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2010 15:20

Rosella Sensi

Ancora un nulla di fatto. I tifosi della Roma dovranno aspettare qualche giorno per conoscere il destino del club giallorosso.

«I legali delle parti comunicano che l’udienza odierna è stata aggiornata al 5 luglio prossimo per la prosecuzione del tentativo di conciliazione».

Queste le parole dell’avvocato Antonio Conte, legale di riferimento della famiglia Sensi e della Roma, al termine dell’udienza arbitrale tra l’istituto bancario Unicredit e la compagnia Italpetroli.

All’udienza, durata circa tre ore, hanno preso parte oltre che i legali di Unicredit ed Italpetroli, anche l’amministratore delegato dell’istituto bancario, Piergiorgio Peluso, e il presidente della Roma, dottoressa Rosella Sensi, i quali però alla fine non hanno voluto rilasciare alcuna dichiarazione.

Il tentativo di conciliazione dovrà dirimere la questione legata ai circa 325 milioni di euro che la banca vanta nei confronti di Italpetroli, holding della famiglia Sensi e controllante della società calcistica As Roma.