Atalanta, a Bergamo sale la febbre da biglietto per la trasferta in casa Inter

Pubblicato il 22 Aprile 2010 - 19:56 OLTRE 6 MESI FA

La curva atalantina a Milano nel 2006

La decisione del Casms di revocare il divieto di trasferta ai tifosi atalantini ha scatenato una vera e propria caccia al biglietto a Bergamo. Fino a stamane è stato però impossibile trovare i tagliandi, in attesa che si sbloccasse il meccanismo burocratico.

Nel primo pomeriggio l’Atalanta ha fatto chiarezza, spiegando che “i biglietti del settore Ospiti saranno in vendita a partire dalle ore 15 di oggi fino alle 18 di domani, venerdì 23 aprile”. Il circuito di vendità è Lottomatica, il settore riservato è il terzo terzo anello blu: si può acquistare solo un biglietto a testa.

Galvanizzati dal successo sulla Fiorentina, che ha fatto salire le quotazioni atalantine in chiave salvezza, i bergamaschi si preparano così a calare in massa su San Siro: si parla di almeno duemila supporter in arrivo grazie al semaforo verde ricevuto dal Casms.

Alla fine si è rivelato decisivo il pressing dei politici orobici, che martedì avevano spedito una lettera al Ministero degli Interni e all’Osservatorio per chiedere di concedere ai tifosi di recarsi allo stadio. Richiesta accolta, per la gioia di una città intera. La squadra di Mutti potrà così finalmente contare sul sostegno degli ultras, più volte costretti a casa in questa stagione.

“L’apporto dei nostri tifosi da sempre ci dà una spinta in più – ha commentato Giampaolo Bellini – Figuriamoci di questi tempi che siamo concentrati al massimo per centrare l’obiettivo salvezza”. Raccogliere punti a San Siro sarebbe di capitale importanza nella lotta per rimanere in serie A: dopo aver cambiato marcia in casa, dove è arrivata una striscia di quattro vittorie consecutive, ora c’é bisogno di un colpo in trasferta. Il morale è buono, la condizione fisica anche: la truppa di Mutti crede più che mai nell’impresa, magari contando anche sul fatto di un’Inter provata dallo sforzo sostenuto contro il Barcellona.

Bellini, che dovrebbe rientrare al suo posto in difesa proprio sabato contro l’Inter, spiega come l’Atalanta tenterà di fermare gli uomini di Mourinho: “Dovremo affrontarli a tutto campo, chi giocherà sarà chiamato a correre e a soffrire, aiutando i compagni. Bisognerà puntare sulla forza del gruppo”. Oltre a Bellini, Mutti potrà contare nuovamente anche su Chevanton. In attacco però la scelta ricadrà su Tiribocchi, che sarà affiancato da uno fra Amoruso e Doni. Ma molto dipenderà dalla vena di Valdes, a tratti irresistibile nelle ultime partite. Le sorti atalantine a San Siro sono soprattutto nei suoi piedi.