Calciomercato Juventus: Di Natale dall’Udinese

Pubblicato il 25 Agosto 2010 10:19 | Ultimo aggiornamento: 25 Agosto 2010 10:19

Totò Di Natale

Antonio Di Natale è un calciatore della Juventus. Il Nazionale Italiano va a Torino dopo una lunga trattativa durata tutto l’arco del pomeriggio.

Ai friulani 7 milioni di euro. Il giocatore verrà schierato in coppia con Carvalho Amauri per riprodurre il futuro attacco dell’Italia di Cesare Prandelli.

Di Natale è cresciuto nel vivaio dell’Empoli, dopo alcune stagioni con Empoli, Iperzola e Varese, si mette in luce durante l’annata 1998-1999 con il Viareggio in Serie C2, segnando 12 gol in 25 partite. Poco dopo l’Empoli lo riscatta e con i toscani disputa cinque campionati (tre di Serie B e due in Serie A), diventando un punto di riferimento in attacco della squadra. Nella stagione 2002-2003 realizza 13 reti portando l’Empoli alla tredicesima posizione a 38 punti e quindi alla salvezza grazie alla favorevole differenza reti.

Disputa la stagione 2004-2005 nell’Udinese, in cui forma con Vincenzo Iaquinta e David Di Michele un trio offensivo che consente ai friulani di conquistare il 4º posto in classifica e l’ingresso in Champions League. La stagione si chiude, per lui, con 33 presenze e 7 gol in campionato.

Nella stagione 2005-2006 può vantare un record, quello di essere l’unico giocatore italiano della stagione ad aver segnato almeno un gol in Campionato, Coppa Italia, Coppa UEFA e Champions League. Oltre agli 8 gol in campionato e ai gol che spingono l’Udinese fino alla semifinale di Coppa Italia, Di Natale segna infatti un gol in Coppa UEFA contro i francesi del Lens e in Champions League ha come bersaglio preferito i tedeschi del Werder Brema, a cui segna ben 3 gol tra andata e ritorno. Nella stagione 2006-2007 segna 11 gol.

Nella stagione 2007-2008 segna 17 gol, portando nuovamente l’Udinese in Europa. Il 28 giugno 2008 rinnova il contratto con i friulani fino al 2013. Nella stagione 2008-2009 segna 12 gol, portando l’Udinese al settimo posto in campionato che però non si qualifica per le coppe europee.

Nel corso della stagione 2009-2010 ha superato Lorenzo Bettini nella classifica dei marcatori di tutti i tempi, diventando il più prolifico giocatore della storia del club friulano. In campionato vive un grandissimo periodo sotto il punto di vista realizzativo: segna anche due triplette, una contro il Catania nella partita interna vinta 4-2, ed un’altra contro il Napoli, portando i compagni alla vittoria per 3-1. In virtù anche di queste reti, il 2 maggio 2010 in occasione della partita contro il Cagliari segna il suo 100° gol, tra campionato e coppe, con la maglia dell’Udinese. Il 9 maggio, nella partita pareggiata 3-3 con il Bari, realizza una doppietta con cui raggiunge quota 28 reti in campionato, superando il precedente record di marcature in un campionato per un giocatore dell’Udinese, detenuto da Bierhoff. Inoltre raggiunge e supera il traguardo dei 100 gol in Serie A. Vince la classifica cannonieri della Serie A 2009-2010 a quota 29 gol.