Caso Dybala, Marotta come Nedved e Allegri: “Deve fare il calciatore, non il personaggio”

Pubblicato il 17 dicembre 2017 15:51 | Ultimo aggiornamento: 17 dicembre 2017 15:51
MAROTTA-CASO-DYBALA

Caso Dybala, Marotta come Nedved e Allegri: “Deve fare il calciatore, non il personaggio” ANSA

BOLOGNA – “In questo momento è meglio Dybala in panchina? E’ così, la situazione in questo momento è questa – spiega il dg della Juventus, Beppe Marotta a Premium, nel prepartita del Dall’Ara – Il calcio è un gioco di squadra che si basa sull’insieme dei giocatori, non sul singolo.

Dybala è in un momento di difficoltà e come diceva Pirandello deve trovare la giusta conciliazione tra la persona e il personaggio e trovare la coscienza di sé stesso. Nel momento in cui la mente sarà libera potrà tornare a offrire quelle grandissime prestazioni che ci ha fatto vedere in passato”. Sul mercato di gennaio, il dirigente bianconero spiega chd “siamo contenti di questa squadra e di questa rosa. Tutti i reparti ci danno sicurezza.

Emre Can è il nome che gira perché è in scadenza e da gennaio può formare per un’altra squadra. Non nascondo che è un giocatore che abbiamo monitorato, tra un mese sarà sul mercato e molti club importanti cercheranno di arrivare a una conclusione.

Marchisio ha manifestato il desiderio di andare in MLS? No, assolutamente. Claudio è cresciuto nella Juventus, ha un senso d’appartenenza elevatissimo e ad oggi non esistono i presupposti per un suo trasferimento“.