Anticipi Serie A: Inter-Pescara 2-0 e Bologna-Chievo 4-0

Pubblicato il 12 Gennaio 2013 23:12 | Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2013 23:15
Formazioni Serie A: Inter-Pescara e Bologna-Chievo

Inter-Pescara, Andrea Stramaccioni (LaPresse)

ROMA – Tutto su Inter-Pescara 2-0 e Bologna-Chievo Verona 4-0, anticipi della ventesima giornata del campionato italiano di calcio di Serie A (classifica e calendario).

Sotto gli occhi di Wesley Sneijder presente a San Siro l’Inter torna alla vittoria dopo tre gare superando per 2-0 il neopromosso Pescara.

La formazione milanese, pur senza incantare, riesce così a rialzare la testa ed a muovere la classifica con tre punti importanti in chiave corsa alla Champions League.

Se in campo l’Inter ha usufruito di una serata tranquilla fuori continua a tenere banco il caso Sneijder-Galatasaray.

Anche il presidente Moratti non ha nascosto di essere stufo della situazione spiegando che ora l’olandese “ha un’alternativa e può scegliere altrimenti rimane qua”.

Stramaccioni inizia lasciando in panchina Milito, non al meglio della condizione, e lanciando a centrocampo il giovane Benassi.

I nerazzurri tengono in mano il pallino del gioco ma, se si esclude una conclusione di Cassano al 17′ parata da Perin, non riescono a rendersi pericolosi.

Il vantaggio dell’Inter giunge improvviso alla mezzora. Lancio in verticale di Chivu prolungato da Cassano per Palacio che evita Terlizzi e batte Perin.

Il vantaggio mette le ali all’Inter che sfiora il raddoppio al 45′ ma Jonathan, servito alla perfezione da Cassano, sbaglia il cross dalla destra con Palacio in ottima posizione al centro dell’area di rigore.

Ad inizio ripresa il Pescara prova a mettere fuori la testa con Weiss ma è l’Inter a raddoppiare. E’ il 9′ quando Palacio, trovato in area da Jonathan, serve un assist d’oro a Guarin ed il colombiano supera agevolmente Perin con un potente destro.

Dopo un periodo piuttosto sonnolento la gara si sveglia nuovamente al 31′ quando il pescarese Jonathas ha l’occasione per riaprire la sfida ma la spreca calciando alto. E’ l’ultima emozione perché l’Inter non si concede altra distrazioni tenendo il pallone con autorità fino al fischio finale.

E’ del Bologna lo scontro salvezza con il Chievo. Tutto facile per i padroni di casa al Dall’Ara nel primo anticipo della 20esima giornata.

La squadra di Pioli, trascinata dalla fantasia di Diamanti e dal cinismo di Gilardino, supera i veronesi con un secco 4-0 che non ammette repliche.

La vittoria consente agli emiliani di risalire la classifica portandosi a quota 21 punti mentre i veneti restano fermi a 24. Parte bene il Bologna che al 10’colpisce il palo esterno con Gabbiadini.

Il vantaggio felsineo giunge al 13′. Preciso corner di Diamanti e colpo di testa vincente da parte di Kone. Il Chievo prova a regiare ed al 41′ va vicino al pareggio con una punizione dalla distanza di Thereau respinta da Agliardi.

Proprio nel miglior momento degli ospiti giunge però il raddoppio dei padroni  di casa. Perez recupera palla a centrocampo su Thereau e lancia in verticale Gilardino che non ha problemi nel superare Sorrentino in uscita.

Ad inizio ripresa Corini prova a giocarsi la carta Pellissier ma è ancora il Bologna ad andare in rete nuovamente con Gilardino. L’attaccante biellese risolve con un tocco ravvicinato una mischia nata da un calcio d’angolo di Diamanti.

Il Chievo ha un sussulto di orgoglio con una punizione di Luciano, Eriberto quando vestiva la maglia del Bologna, al 28′ che finisce di poco a lato.

L’ultima emozione di marca clivense arriva al 36′ quando il palo dice di no a Paloschi con Agliardi battuto.

Al 44′ infine ci pensa Gabbiadini a calare il poker per i felsinei con una bella conclusione angolata di sinistro che sfiora il palo e si deposita in rete. L’ultimo segnale di una giornata tanto storta per Chievo quanto perfetta per il Bologna.

Inter-Pescara 2-0, gol: Rodrigo Palacio 34′ (I) e Fredy Guarin 54′ (I).

Inter: Handanovic, Chivu, Silvestre, Cambiasso, Jonathan, Zanetti, Benassi, Pereira, Guarin (32’st Mudingayi), Palacio (41’st Milito), Cassano (22’st Rocchi). All: Stramaccioni.

Pescara: Perin, Balzano, Capuano, Terlizzi, Modesto, Colucci, Nielsen (18’st Cascione), Bjarnason, Celik (31’st Abbruscato), Jonathas, Weiss (36’st Caprari). All: Bergodi.

Arbitro: Celi.

Bologna-Chievo 4-0, gol: Panagiotis Kone 13′ (B), Alberto Gilardino 44′ e 60′ (B) e Manolo Gabbiadini 90′ (B).

Bologna: Agliardi, Garics, Antonsson, Portanova, Cherubin, Khrin, Kone (39’st Pazienza), Perez, Diamanti (41’st Sorensen), Gilardino (32’st Acquafresca), Gabbiadini. All: Pioli.

Chievo: Sorrentino, Jokic, Cesar, Andreolli, Sardo, Vacek, Cofie, Stoian (7’st Pellissier), Guana (18’pt Paloschi), Rigoni, Thereau (20’st Luciano). All: Corini.

Arbitro: Massa.