Serie A: Roma implacabile. Steccano Napoli e Milan, ok la Juventus

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 settembre 2013 23:25 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2013 23:28

ROMA – Quinta giornata del campionato di calcio di Serie A.

Clicca qui per visualizzare la classifica.

Il Napoli arranca e si fa bloccare dal Sassuolo, la Roma supera il nuovo esame di maturità e vola in fuga a punteggio pieno con la solita ripresa al galoppo.

Con il pokerissimo calato a Marassi contro la Samp, terzo successo esterno, i giallorossi di Garcia battono il proprio record di vittorie iniziali e si issano da soli in testa alla classifica approfittando del passo falso del Napoli.

I partenopei vengono agguantati dalla Juventus che vince 2-1 in casa del Chievo tra le furibonde polemiche dei veneti per un gol annullato a Paloschi, causa un fuorigioco fantasma: in off side – peraltro passivo – era Thereau  e il guardalinee deve aver confuso i due, oltre che l’arbitro De Marco che il gol lo aveva convalidato.

Quando sembra ormai spacciato il Milan di Allegri si salva dal baratro rimontando nel finale due gol e trovando il pari a Bologna mentre riparte la Lazio dopo il derby regolando il Catania. Emozioni ed errori nel 4-3 che il Parma confeziona all’Atalanta, pari casalinghi per Torino e Livorno.

In attesa del posticipo di domani Inter-Fiorentina il campionato regala la prima fuga: la Roma a sorpresa stacca il Napoli. I giallorossi seguono il solito profilo cauto nel primo tempo con ampio turnover: nella ripresa viene espulso per proteste Garcia e dirige dalla tribuna. Il gol che scardina la Samp lo confeziona Benatia con una iniziativa prolungata.

Poi entra Totti e disegna l’assist per Gervinho che fissa il 2-0. La super Roma di Garcia fa sul serio con una difesa di ferro e un attacco che manda in gol tutti. Il Napoli infatti inciampa in casa col Sassuolo, e non dipende solo dal turnover deciso da Benetez. Dzemaili segna un gran gol, ma il Sassuolo trova il pari con una grande conclusione di Zaza, poi sfiora il successo con Kurtic e i partenopei non riescono a riprendersi.

Soffre la Juve a Verona e il Chievo non digerisce un gol di Paloschi annullato ingiustamente sull’1-1. Passano i veneti con Thereau su cross di Sardo, nella ripresa Quagliarella al terzo tentativo trova il pari. E i bianconeri si rifanno sotto. Il Milan rischia il naufragio a Bologna: Poli illude i suoi, ma poi sale in cattedra Laxalt (uruguaiano esordiente in prestito dall’Inter) che firma una sorprendente doppietta, poi tocca a Cristaldo gettare in ambasce Allegri.

Matri sbaglia tutto, poi alla fine Robinho e Abate confezionano una rimonta importante, come a Torino e i rossoneri tornano a galla. La Lazio torna a vincere dopo la sbornia derby: successo per 3-1 sul Catania con gol di Ederson, pari di Barrientos su errore difensivo, poi Lulic trova una prateria e Hernanes chiude il conto.

Una doppietta di Cerci non basta al Toro per venire a capo della resistenza del Verona. Grande protagonista Toni, che prima procura un rigore che Cerci trasforma, poi si riscatta con un assist acrobatico per il pari di Gomez.

Caos difensivo di Gonzales per il raddoppio di Cerci, poi Toni si fa abbattere in area e Jorginho fissa il pari. Pari battagliato a Livorno con i toscani avanti con Luci, poi i sardi pareggiano con Ibarbo.

Gol e spettacolo a Parma con gli emiliani che superano 4-3 l’Atalanta. Gran gol iniziale di Mesbah, bel pari di Bonaventura poi il Parma dilaga con una doppietta di Parolo e un gol di pregevole fattura di Rosi.

Denis rompe il digiuno, poi Amauri insulta l’arbitro e il Parma rimane in dieci. Livatja di testa fissa il risultato sul 4-3.

Tutte le partite.

SAMPDORIA-ROMA 0-2 Benatia 65′ e Gervinho 89′.

SAMPDORIA (3-4-1-2): Da Costa; Gastaldello, Palombo, Costa; De Silvestri, Gavazzi, Kristicic, Obiang; Sansone; Wszolek, Gabbiadini. All. Delio Rossi

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Balzaretti; Pjanic, De Rossi, Strootman; Marquinho, Borriello, Gervinho. All. Rudi Garcia.

NAPOLI-SASSUOLO 1-1 Dzemaili 15′  Zaza 20′

NAPOLI (4-2-3-1): 25 Reina; 16 Mesto, 28 Cannavaro, 21 Fernandez, 27 Armero; 88 Inler, 20 Dzemaili; 14 Mertens, 17 Hamsik, 19 Pandev; 9 Higuain.

Panchina: 1 Rafael, 15 Colombo, 33 Albiol, 5 Britos, 13 Bariti, 3 Uvini, 22 Radosevic, 85 Behrami, 7 Callejon, 24 Insigne, 91 Zapata. All. Benitez

SASSUOLO (4-3-3): 79 Pegolo; 3 Longhi, 5 Antei, 15 Acerbi, 20 Bianco; 27 Kurtic, 4 Magnanelli, 21 Laribi; 37 Schelotto, 10 Zaza, 25 Berardi.

Panchina: 1 Pomini, 22 Rosati, 2 Pucino, 7 Missiroli, 35 Rossini, 88 Ziegler, 45 Chibsah, 24 Marzorati, 14 Masucci, 70 Farias, 83 Floro Flores, 11 Alexe. All. Di Francesco

ARBITRO Daniele DOVERI di Roma (Assistenti: Stallone-Meli. IV uomo: Musolino. Arbitri di porta: Baracani-Candussio)

 BOLOGNA-MILAN 3-3 Poli 12′ Laxalt 39′ e 57′, Christodoulopoulos 65′ e Robinho 89′ e Abate 91′.

Bologna (4-3-2-1): Curci; Garics, Antonsson, Mantovani, Morleo; Laxalt, Pazienza, Perez; Diamanti, Christodoulopoulos; Cristaldo. A disp.: Agliardi, Stojanovic, Sorensen, Cech, Crespo, Della Rocca, Gimenez, Radakovic, Krhin, Acquafresca, Moscardelli All: Pioli

Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, Constant; Poli, De Jong, Nocerino; Birsa, Matri, Robinho. A disp.: Amelia, Coppola, Emanuelson, Iotti, Zaccardo, Piccinocchi, Cristante, Muntari, Niang. All.: Allegri

CHIEVO-JUVENTUS 1-2 Thereau 28′ , Quagliarella 47′, Alessandro Bernardini  autogol 65′

Chievo (5-3-2): Puggioni; Sardo, Claiton, Bernardini, Cesar, Dramè; Bentivoglio, Rigoni, Estigarribia; Théréau, Paloschi.
A disp: Silvestri, Squizzi, Radovanovic, Sestu, Calello, Pamic, Improta, Frey, Acosty, Papp, Ardemagni. All.: Sannino.
Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Ogbonna, Chiellini; Isla, Pogba, Pirlo, Marchisio, Peluso; Quagliarella, Llorente.
A disposizione: Storari, Vannucchi, Lichtsteiner, Motta, Bonucci, De Ceglie, Padoin, Vidal, Asamoah, Vucinic, Tevez, Giovinco.

LAZIO-CATANIA  3-1 Ederson 4′, Barrientos 6′ Lulic 40′  e Hernanes 94′.

Lazio (4-5-1): Marchetti; Cavanda, Ciani, Cana, Pereirinha; Candreva, Gonzalez, Ledesma, Hernanes, Ederson; Floccari
A disp.:Berisha, Strakosha, Vinicius, Elez, Onazi, Keita, Lulic, Crecco, Perea, Felipe Anderson. All.: Petkovic
Squalificati: Dias (1)
Indisponibili: Radu, Biava, Biglia, Novaretti, Konko, Klose

Catania (3-5-2): Andujar; Bellusci, Legrottaglie, Spolli; Alvarez, Plasil, Almiron, Guarente, Monzon; Maxi Lopez, Barrientos
A disp.: Frison, Capuano, Rolin, Biraghi, Tachtsidis, Petkovic, Freire, Keko, Boateng, Bergessio, Leto, Castro All: Maran
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Peruzzi

LIVORNO-CAGLIARI 1-1 Luci 20′, Ibarbo 54′ 

Livorno (3-5-2): Bardi; Coda, Emerson, Ceccherini; Schiattarella, Luci, Greco, Mbaye, Duncan; Paulinho, Emeghara.
A disp.: Anania, Decarli, Valentini, Gemiti, Lambrughi, Piccini, Rinaudo, Belingheri, Benassi, Mosquera, Borja, Siligardi. All. Nicola

Squalificati: De Lucia
Indisponibili:

CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi, Perico, Rossettini, Astori, Murru; Dessena, Conti, Nainggolan; Ekdal; Pinilla, Ibarbo
A disp: Avramov, Ariaudo, Avelar, Ibraimi, Oikonomou, Cabrera, Eriksson, Nenè, Sau All.: Diego Lopez
Squalificati:
Indisponibili: Cossu

PARMA-ATALANTA 4-3 Mesbah 19′  Bonaventura 28′ Parolo 31′ e 40′,  Rosi 40′, Denis 45′ e Livaja 79′.

PARMA (3-5-2): Mirante; Benalouane, Mendes, Lucarelli; Rosi, Gargano, Marchionni, Parolo, Mesbah; Amauri, Cassano. (A disposizione: Bajza, Pavarini, Felipe, Biabiany, Gobbi, Obi, Valdes, Acquah, Munari, Sansone, Palladino, Okaka). All. Donadoni

ATALANTA (3-5-2): Consigli; Stendardo,Yepes, Canini; Raimondi, Brienza, Cigarini, Carmona, Del Grosso; Bonaventura, Denis. (A disposizione: Sportiello, Lucchini, Scaloni, Bellini, Livaja, Moralez, Brivio, Gagliardini, Marilungo, Kone, De Luca, Nica).

TORINO-VERONA 2-2 Cerci 36’e 53′, Juanito 44′, Jorginho  66′

Torino: (3-5-2): Padelli; Darmian, Bovo, Moretti; D’Ambrosio, Brighi, Vives, El Kaddouri, Pasquale; Cerci, Meggiorini.
A disp.: Gomis, Berni, Basha, Glik, Farnerud, Rodriguez, Masiello, Maksimovic, Bellomo, Immobile. All.: Ventura.
Squalificati: Gillet, Gazzi, Barreto
Indisponibili: Larrondo

Verona (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Moras, Gonzalez, Agostini; Romulo, Jorginho, Hallfreddson; Jankovic, Toni, Gomez.
A disp.: Mihaylov, Marques, Albertazzi, Bianchetti, Rubin, Donati, Sala,Donadel, Cirigliano, Longo, Iturbe, Cacia. All.: Mandorlini.
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Martinho, Maietta.

Foto Ansa.