Harvard: la lezione di sir Alex Ferguson

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 settembre 2013 10:43 | Ultimo aggiornamento: 12 settembre 2013 10:43
Harvard la lezione di sir Alex Ferguson (LaPresse)

Harvard la lezione di sir Alex Ferguson (LaPresse)

ROMA – Delegare ed osservare sono i  pilastri del sir Alex Ferguson-pensiero, spiegato in maniera dettagliata alla professoressa Anita Elberse della Harvard Business School durante una lezione svoltasi tra le mura della  prestigiosa università americana e pubblicato in toto nell’edizione di ottobre della Harvard Business Review.

Decisivo un  pomeriggio di tanti anni fa, quando era l’allenatore dell’Aberdeen, sir Alex Ferguson si sentì chiedere da uno dei suoi vice perché lo avesse portato al campo d’allenamento, visto che faceva tutto lui e gli altri stavano a guardare e quando anche un secondo assistente trovò il coraggio di dar ragione al collega, lo scozzese capì che stava sbagliando tutto.

Ferguson cambiò strategia, lasciando che fossero i suoi collaboratori a condurre l’allenamento, mentre lui supervisionava, non facendosi vedere sul campo  fino al giovedì.

“Ed è stata la cosa migliore che abbia mai fatto in vita mia  , perché mi ha permesso di imparare a vedere anche i dettagli del lavoro che veniva svolto sul campo e di accorgermi degli eventuali cambiamenti nel comportamento dei giocatori”.

Osservazione e carattere da leader  per reggere 26 anni alla guida del Manchester United, vincendo 13 campionati e 25 trofei nazionali ed internazionali.