Nuoto, Ian Thorpe torna in vasca: obiettivo Londra 2020

Pubblicato il 2 Febbraio 2011 8:19 | Ultimo aggiornamento: 2 Febbraio 2011 8:29

SIDNEY – Il campione olimpico australiano Ian Thorpe ha annunciato il suo ritorno alle gare nel corso di una conferenza stampa a Sidney, ponendo fine a mesi di voci sul suo possibile rientro. Thorpe, 28 anni, soprannominato “torpedine”, lasciò le gare nel 2006 dopo una carriera in cui ha vinto 9 medaglie olimpiche (5 d’oro, 3 d’argento e una di bronzo) e 11 titoli mondiali. Oggi punta a partecipare alle Olimpiadi di Londra del 2012.

Thorpe ha detto di aver preso la decisione nel settembre scorso e di essersi allenato in segreto in otto piscine differenti, per non farsi scoprire. L’atleta ha raccontato di aver chiesto ai suoi amici di “mentire sfrontatamente” alle domande sui suoi progetti. In questo periodo si sarebbe consultato sugli allenamenti via sms con il tecnico della nazionale australiana Leigh Nugent e avrebbe informato la sua famiglia della decisione solo a gennaio.

“La decisione di tornare alle gare non è stata presa alla leggera – ha detto Thorpe in conferenza stampa – Non avrei mai pensato di partecipare di nuovo a una competizione. Però sono molto felice di farlo. Sono felice di aver passato quattro anni lontano dalle vasche. Avevo bisogno di quattro anni”.

Thorpe ha detto di “essere un po’ più maturo” e di essere tornato alle gare per la voglia di “mostrare delle prestazioni” e non per i soldi degli sponsor. Si allenerà ad Abu Dhabi e a Londra per le gare sui 100 e 200 metri, in vista delle Olimpiadi di Londra. A suo avviso, non avrà abbastanza tempo per allenarsi sui 400 metri, la sua lunghezza preferita.