Italia-Belgio 1-3: Under 21 parte bene ma nella ripresa si scioglie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Settembre 2013 3:06 | Ultimo aggiornamento: 6 Settembre 2013 0:15
Gigi Di Biagio (LaPresse)

Gigi Di Biagio (LaPresse)

RIETI – Comincia male l’avventura di Gigi Di Biagio alla guida della nazionale under 21. Alla sua prima uscita ufficiale, dopo l’amichevole di agosto, la squadra che pur essendo all’inizio di un nuovo ciclo e’ comunque vice-campione d’Europa in carica nella sua categoria, e’ stata messa al tappeto dal Belgio, vittorioso per 3-1.

Questa di Rieti e’ una brutta sconfitta casalinga, arrivata perche’ gli azzurri, oggi in maglia bianca, si sono letteralmente ‘sciolti’ nella ripresa, dopo aver disputato un buon primo tempo in cui avevano quasi sempre provato a ‘dettare’ il gioco.

A stenderla sono stati i colpi di Bruno e soprattutto Ferreira-Carrasco, talento classe ’93 che sta giocando titolare nel Monaco di Ranieri e che oggi è risultato una spina nel fianco per la difesa della formazione di Di Biagio.

C’e’ ancora tempo di recuperare ma questa battuta d’arresto potrebbe costare cara, non solo in chiave continentale ma considerando anche il fatto che la fase finale di questo Europeo, nel 2015, varra’ anche come qualificazione al torneo di calcio dell’Olimpiade di Rio.

L’Italia aveva chiuso in vantaggio il primo tempo grazie al gol al 39′ di Battocchio, il piu’ piccolo di tutti, che era riuscito a saltare e colpire bene di testa dopo un corner e la successiva sponda di Gatto. Ma l’inizio di ripresa era risultato micidiale per la squadra di casa, con l’uno-due dei belgi: prima il pareggio al 2′ con Hazard II (a segno su cross dalla sinistra di Ferreira-Carrasco), poi la seconda rete al 7′ con Malanda (tiro al volo sul palo lontano di Bardi, sugli sviluppi di un calcio d’angolo).

A quel punto l’Italia si lasciava andare, avendo accusato il colpo, a nulla serviva l’ingresso in campo di Longo e i belgi dovevano solo controllare, arrivando anche a segnare, al 90′, la terza rete, con un bel diagonale del solito Ferreira-Carrasco. Un brutto epilogo che il ct Di Biagio ha cercato di prendere con filosofia:

”Sapevamo di affrontare una buona squadra e l’ha dimostrato – ha detto dopo la partita -. Il Belgio ha qualcosa in più di noi, i ragazzi hanno dato tutto ma dovremo registrare alcune cose.

Dovremo insistere, già da domani bisogna capire gli errori fatti. A tratti abbiamo fatto cose positive, ma poi ci siamo allungati e questo non deve accadere. I miei hanno poco spazio nei rispettivi club? Adesso questo non deve diventare un alibi”.