Milan-Inter: il derby dei biglietti falsi, boom di truffe su internet

Pubblicato il 28 Marzo 2011 15:43 | Ultimo aggiornamento: 28 Marzo 2011 15:43

MILANO – Esauriti tutti i 48.500 biglietti messi in vendita per il derby di sabato sera. L’incasso dovrebbe aggirarsi tra i 2,5 e i 2,9 milioni di euro. Sommando i 30 mila abbonati, al Meazza non c’è più un posto libero. Si gonfiano di annunci i siti che propongono biglietti fino a 700 euro, ma la truffa è dietro l’angolo.

Sui siti di annunci si trovano centinaia di indirizzi mail e telefonini da contattare. Si offrono consegne a mano e spedizioni, pagamenti con carte di credito e tramite ricariche su “postepay”. Il Milan, per tutelare e mettere in guardia i propri tifosi, chiarisce: “Si segnala che i biglietti acquistati fuori dai canali ufficiali (in particolare siti internet) sono molto frequentemente strumento per compiere truffe (biglietti pagati e non consegnati, consegna di biglietti falsi o comunque non utilizzabili, maggiorazione del prezzo)”.

C’è un altro elemento da tener presente, come avverte la società: “Per questa gara sarà possibile cedere i biglietti acquistati soltanto a favore di altri titolari di carta Cuore Rossonero”. Se si trova un biglietto (ammesso che non sia falso e venga effettivamente consegnato), non è quindi detto che si riesca ad entrare allo stadio. È indispensabile che chi acquista abbia la card milanista e faccia il cambio del nominativo attraverso il sito del Milan.