Mihajlovic litiga con lo spogliatoio. Berlusconi lo convoca

di redazione blitz
Pubblicato il 6 Settembre 2015 19:58 | Ultimo aggiornamento: 6 Settembre 2015 20:05
Milan, spogliatoio spaccato: vertice Mihajlovic-Berlusconi

Mihajlovic nella foto LaPresse

MILANO – Spogliatoio spaccato dopo due giornate di campionato e alla (lunga) vigilia del derby. Un piccolo record negativo, quello di Sinisa Mihajlovic, che con i suoi metodi bruschi, stando ai rumors di stampa, avrebbe già compromesso il suo rapporto con parte della squadra rossonera. Ne parla Libero Quotidiano.

Ma oltre ai rumors c’è un fatto: Sinisa, venerdì sera, è stato convocato ad Arcore, per un vertice con Silvio Berlusconi ed Adriano Galliani. Brutte gatte da pelare, dunque, per il Milan. Ciò che alcuni giocatori non hanno digerito sono state le sfuriate di Miha dopo le partite con Fiorentina, Empoli e Mantova, quest’ultima un’amichevole.

Una frase, su tutte: “Quando uno non gioca poi non si deve lamentare”. Rivolta sì a Mario Balotelli, ma anche a Riccardo Montolivo, Alessio Cerci, Ignazio Abate e Alex, tra gli altri. Tra loro svetta il nome del capitano, Montolivo, molto influente, seguito ed ascoltato nello spogliatoio. Come previsto, il rapporto tra Sinisa e il Milan pare tutt’altro che semplice.