Mondiali, Olanda-Brasile 2-1: Sneijder vale le Semifinali

Pubblicato il 2 luglio 2010 15:44 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2012 11:21

Mondiali, Olanda-Brasile 2-1: Robinho 10′, Sneijder 50′ e 68′. Incredibile impresa della formazione Orange che elimina i “Pentacampeao” del Brasile. Primo tempo favorevole alla formazione di Carlos Dunga, ripresa a pannaggio dell’Olanda. Fa la differenza una splendida doppietta di Wesley Sneijder, centrocampista dell’Inter.

L’Olanda incontrerà in Semifinale la vincente di Uruguay-Ghana.

La diretta testuale della partita: .

Partita terminata: Olanda-Brasile 2-1.

3 minuti di recupero. Finirà al 93′.

89′ Calcio di punizione per il Brasile: palla sulla barriera.

85′ Sneijder sfiora la tripletta. Bene Julio Cesar.

82′ Maicon vicinissimo alla rete del pareggio.

80′ Van Persie calcia alle stelle. Si rimane sul 2-1.

73′ Epulso Felipe Melo. Brasile in dieci uomini. Disastroso il giocatore della Juventus.

72′ Bel tiro di Sneijder. Julio Cesar para a terra.

68′ 2-1 Olanda con un colpo di testa di Sneijder su assist di Kuyt.

66′ Kaka sfiora l’incrocio dei pali alla destra di Stekelemburg.

62′ Dani Alves calcia sul fonda da buona posizione.

Il gol è responsabilità di un intervento errato del due Melo-Cesar.

50′ Sneijder pareggia i conti con un tiro cross insidioso.

50′ Tiro da llimite dell’area di rigore di Sneijder: palla fuori di molto.

46′ Inizia la seconda frazione di gioco. L’Olanda cerca la rete del pareggio per rimanere in corsa.

45′ Primo tempo terminato: Olanda-Brasile 0-1.

31′ Giocata straordinaria di Kakà, tiro a giro e miracolo di Stekelemburg.

30′ Colpo di testa di Luis Fabiano, palla sopra la traversa.

25′ Gran tiro di Juan: palla fuori di un soffio. Brasile in pressione sull’Olanda.

18′ Calcio di punizione di Van Persie palla sul fondo.

15′ Gran botta di Dani Alves su calcio di punizione. Palla sul fondo.

12′ Gran tiro di Kuyt, para Julio Cesar.

10′ Brasile in vantaggio: assist di Felipe Melo gran gol di Robinho.

7′ Lancio di Lucio, buona parata di Stekelemburg.

2′ Conclusione a rete di Kuyt bella parata di Julio Cesar.

1′ Fischio d’inizio del quarto di finale più atteso del Mondiale.

In Brasile si sogna la finale con l’Argentina:

Il Brasile che affrontera’ l’Olanda cerchera’ di vincere per aggiungere un’altra coppa alla sua lunga lista di mondiali, ma la testa dei tifosi va oltre la sfida di domani e sogna gia’ una finale con l’Argentina. Nelle strade e le piazze di San Paolo, la piu’ grande tra le citta’ del Sudamerica, le ‘vuvuzelas’ con i colori della ‘Selecao’ hanno iniziato a farsi sentire fin dal mattino presto, mentre un po’ dappertutto c’e’ un clima di attesa e di festa. A San Paolo – ma anche a Rio de Janeiro, Brasilia, Salvador e tante altre citta’, piccole e grandi, del Paese – non c’e’ mezzo di trasporto che non abbia una bandierina del Brasile, dagli autobus e le corriere fino alle navi nelle acque dei fiumi amazzonici. Nel centro di San Paolo, al Vale do Anhangabau’, sono attese circa 30 mila persone che vedranno la partita (in programma alle 11 ora locale) in un mega-schermo tv. Decine di migliaia di tifosi sono d’altra parte attesi a Rio, il ‘cuore del Brasile’, dove tutta l’attenzione sara’ rivolta sul mega-screen tv installato nella spiaggia di Copacabana. A fare ancora piu’ bella la citta’ carioca ci pensera’ la statua del Cristo Redentore che domina la splendida baia di Rio. Il celebre monumento e’ stato riaperto dopo un restauro durato quattro mesi, e durante queste notti ‘mondiali’ il Cristo viene illuminato con i colori della bandiera nazionale. A farsi sentire oggi e’ stato d’altra parte Pele’, che ha scelto la prudenza di fronte ai cronisti che gli hanno chiesto se nella partita di domani Argentina-Germania tifera’ per la squadra del suo eterno rivale, Diego Armando Maradona, oppure per i tedeschi. ”Non dobbiamo tifare contro. Ci vuole cautela, limitiamoci a stare dalla parte del Brasile, che dovra’ vedersela con l’Olanda”, si e’ limitato a commentare. Difficile capire se Edson Arantes do Nascimento gia’ intraveda una finale Brasile-Argentina, come fanno invece tanti tifosi della ‘verde-amarelha’: tutti dichiaratamente ottimisti per la partita di domani con l’Olanda.

Sfida show tra formazioni molto tecniche:

E’ un quarto di finale, ma ha tutta l’aria di una semifinale anticipata. La sfida fra Olanda e Brasile domani a Port Elizabeth e’ una sfida fra due delle principali favorite alla vittoria finale: la vincente trovera’ in semifinale chi arriva dalla sfida fra Uruguay e Ghana, sulla carta, per entrambe, sarebbe un avversario piu’ abbordabile rispetto a quello di domani. La sfida di domani mette di fronte due squadre dall’altissimo potenziale tecnico, dal palleggio raffinato, ma anche dalla solida difesa. Il Brasile ha subito solo un gol dalla Costa d’Avorio in quattro partite, l’Olanda due, l’ultimo dei quali su rigore a tempo scaduto in una sfida gia’ vinta con la Slovacchia. In campo ci saranno tanti funamboli, ma non due squadre dissennate, si fronteggeranno invece due fra le squadre meglio organizzate e disposte in campo di tutto il mondiale. Ma piu’ che sui solidi reparti difensivi, l’attenzione e’ concentrata sulle stelle delle due squadre, che saranno chiamate a dare il loro decisivo contributo. Il Brasile spera molto nella buona vena di Kaka’: e’ lui il raccordo fra un solido centrocampo e l’attacco, ha una perfetta sintonia con Luis Fabiano, mentre Robinho assicura la giusta dose di imprevedibilita’. L’unico dubbio di formazione per Dunga pare legato alle condizioni di Felipe Melo: il centrocampista della Juventus si e’ regolarmente allenato, ma, vista anche la perdurante assenza di Elano, se non ce la dovesse fare sono pronti Kleberson o Josue’. ”Il Brasile – ha precisato Dunga riferendosi ai suoi tre attaccanti – non dipende da tre giocatori: e’ un collettivo. Se riusciremo a giocare di squadra il risultato sara’ positivo, ovvero conforme alle nostre attese. Non si puo’ inventare una tattica per ogni partita, avremo un certo approccio che si basa sulle nostre qualita’ e le nostre caratteristiche. Ma a partire da adesso ogni partita sara’ una finale, ma la nostra fiducia cresce”. Nella conferenza stampa ufficiale del prepartita Dunga ha fatto anche i complimenti al Sudafrica per l’organizzazione: ”ci si aspettava il caos, ma abbiamo trovato solo entusiasmo e ospitalita’. Il Sudafrica ha fatto cio’ che ci si aspettava che facesse”. Van Marwijk invece spera di avere Van der Vaart a pieno servizio, per comporre, con il recuperato Robben e il sempre affidabile Sneijder, un trio temibilissimo alle spalle di Van Persie. Al madridista e’ legato l’unico ballotaggio, anche perche’ il ct olandese non vorrebbe fare a meno di Kuyt che se e’ forse il meno talentuoso del pacchetto offensivo orange, ha fin qui dimostrato grande affidabilita’. ”Tutti i miei 23 sono pronti a giocare – ha detto Van Marwijk -Robben che ha giocato 20 minuti con il Camerun e 70 con la Slovacchia e’ pronto per essere in campo per novanta minuti. Affrontiamo questa partita con umilta’, ma senza paura. Il Brasile e’ il favorito numero uno, ma la mia squadra e’ capace di battere qualunque avversario. In passato siamo stati spesso vittima di arroganza e eccesso di sufficienza dopo un avvio positivo nelle grandi competizioni. Ma quel tempo e’ finito. Io voglio vincere e non voglio che questa vittoria sia frutto del caso o della fortuna”.

Le formazioni della partita:

Queste le probabili formazioni di Olanda-Brasile, partita valida per i quarti di finale dei mondiali di calcio, in programma domani a Port Elizabeth (ore 16). Olanda (4-2-3-1): 1 Stekelenburg, 2 Van der Wiel, 3 Heitinga, 4 Mathijsen, 5 Van Bronckhorst, 6 Van Bommel, 8 de Jong, 11 Robben, 23 Van der Vaart, 10 Sneijder, 9 Van Persie (16 Vorm, 22 Boschker, 12 Boulahrouz, 13 Ooijer, 15 Braafheid, 14 de Zeeuw, 18 Schaars, 20 Afellay, 19 Babel, 17 Elia 21 Huntelaar, 7 Kuyt). All.: Van Marwijk. Brasile (4-3-1-2) 1 Julio Cesar, 2 Maicon, 3 Lucio, 4 Juan, 6 Bastos, 13 Dani Alves, 8 Gilberto Silva, 5 Felipe Melo, 10 Kaka, 11 Robinho, 9 Luis Fabiano. (12 Gomes, 22 Doni, 15 Thiago Silva, 14 Luisao, 16 Gilberto, 17 Josue, 7 Elano, 18 Ramires, 19 Julio Baptista, 20 Kleberson, 21 Nilmar, 23 Grafite). All.: Dunga. Abitro: Nishimura (Giappone). Quote Snai: vittoria Olanda 4.00; pareggio 3.40; vittoria Brasile 1.90

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other