Napoli verso la Coppa Italia, ma Mazzarri pensa agli stipendi degli altri

Pubblicato il 24 Gennaio 2012 0:00 | Ultimo aggiornamento: 23 Gennaio 2012 21:11

NAPOLI, 23 GEN – Per il Napoli sara' un crocevia l'incontro di Coppa Italia di mercoledi' con l'Inter di Claudio Ranieri, reduce da otto risultati utili consecutivi.

Il girone d'andata del campionato e' appena terminato e del tanto auspicato salto di qualita' non c'e' ancora traccia, anche se contro le blasonate gli azzurri si sono sempre distinti. Come dimostrano i recenti pareggi contro Bologna e Siena, infatti, Cavani, Hamsik e compagni continuano a non brillare contro le cosiddette 'piccole' che in piu' occasioni hanno bloccato le velleita' azzurre di recupero.

Il pareggio di ieri a Siena ha messo ancora una volta in luce le criticita' della compagine allenata da Walter Mazzarri, soprattutto in fase difensiva. E le dichiarazioni del mister, rese ieri al termine del match, hanno portato malcontento tra i tifosi e non solo, scatenatisi poi su social network, blog e radio private.

''Abbiamo fatto cose eccezionali l'anno scorso – ha detto Mazzarri – il nostro monte ingaggi dice che siamo settimi in Serie A, e in classifica siamo proprio settimi, quindi va bene cosi'. Gli stipendi fanno la differenza, tranne l'Udinese siamo sotto a squadre con giocatori pagati piu' dei nostri''. Secondo Mazzarri, sui suoi uomini e' stata messa una pressione esagerata: ''Quest'estate si parlava di scudetto nonostante i numeri, e loro, giustamente, non reggono fino in fondo questa pressione''.

Esternazioni che si portano dietro tanto disappunto e che in qualche modo hanno fatto 'perdere punti' a Mazzarri, fino a ieri considerato come una sorta di eroe, l'anima di questa squadra, il genio capace di compiere un grande miracolo. ''Se il presidente De Laurentiis e' stato bravo a portare qui e tenersi con ingaggi non stratosferici campioni come Hamsik, Lavezzi e Cavani, calciatori richiesti dai piu' grandi club – dicono ancora i tifosi partenopei – per noi e' solo un motivo di orgoglio e dobbiamo dare atto alla societa' di stare facendo un lavoro eccellente. Quindi dire che siamo settimi perche' settimo e' il nostro monte ingaggi e' assurdo''.

Intanto, la squadra, gia' questa mattina ha ripreso la preparazione in vista della sfida contro i nerazzurri, quarto di finale di Coppa Italia. Allenamento con la squadra divisa in due gruppi: corsa in pineta e scarico per chi ha giocato a Siena, lavoro atletico e partitella a campo ridotto per gli altri uomini della rosa.