Olimpiadi: zero medaglie nella quarta giornata. Pellegrini e Baldini flop

Pubblicato il 31 luglio 2012 9:39 | Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2012 21:08
London 2012_Luigi_Lodde_Skeet

Lodde (LaPresse)

LONDRA (REGNO UNITO) – La quarta giornata delle Olimpiadi di Londra 2012  è stata la più deludente per la nostra nazionale fino a questo momento. Flop clamoroso per Federica Pellegrini. La campionessa italiana si è classificata solamente quinta nei “suoi” 200 stile libero.
Ancora fuori dal podio come era già accaduto nei 400 stile  libero. Nessuna medaglia per la campionessa italiana.

L’altra grande delusione della giornata è senza dubbio la scherma che è stata sempre il fiore all’occhiello dello sport italiano.
Baldini, unico “superstite” della comitiva azzurra, si è arreso nella finale terzo e quarto posto (14-15) contro il sudcoreano Choi e si è dovuto accontentare della medaglia di legno.

La diretta:

21-07 – Nuoto. Flop di Federica Pellegrini. L’atleta italiana non ha conquistato nessuna medaglia nei 200 stile libero perchè ha concluso al quinto posto.

21.00 – Scherma. Baldini ko nella finale terzo e quarto posto contro Choi (14-15). Nessuna medaglia per l’atleta azzurro.

20.30 – Scherma. E’ in corso la finale terzo e quarto posto tra Baldini e Choi.

20.15 – Pallanuoto. Italia – Grecia 7-7. Buon risultato per gli azzurri dopo il successo sull’Australia nel match inaugurale della competizione olimpica.

20.09 – Pallanuoto. Manca un minuto Italia – Grecia 7-7.

19.58 – Pallanuoto. Italia – Grecia 6-5. Mancano sei minuti alla fine del match.

19.21 – Scherma. Baldini ko in semifinale. Ha vinto il cinese Lei 15-13. L’italiano tirerà per il bronzo nella finale terzo e quarto posto.

17.47 Nel secondo incontro del torneo di pallanuoto maschile il Settebello ha pareggiato contro la Grecia 7-7

17.41 Volley, vincono gli azzurri: Argentina battuta 3-1

17:10 Reazione azzurra: nel terzo set l’Italia vince 25-17. Ora è 2-1

16:43 Volley, azzurri indietro sconfitti 25-21 nel secondo set. Ora il parziale è di 1-1

16:41 In vasca anche il settebello. Avversario la Grecia. Parziale di 1-1

16:22 Bravo Andrea Cassarà: all’extra time l’azzurro piazza la stoccata che vale i quarti di finale.

16:20 Si va al minuto supplementare tra Cassarà e Ota. Chiuso il match sul 14-14. Priorità all’azzurro

16:17 Trenta secondi alla fine. 13-13

16:15 Ora Cassarà è sotto 11-12. Manca poco più di un minuto.

16:13 Riprende il match di Cassarà dopo una lunga interruzione. Dopo una stoccata del giapponese Andrea risponde. 10-10

16:12 Bene la pallavolo maschile. Chiuso il primo set 25-17.

16:07 In campo anche la nazionale maschile di volley. Dopo la brutta figura con la Polonia l’Italia cerca il riscatto con l’Argentina. Nel primo set 20-14 per gli azzurri il parziale

16:05 Problemi tecnici al fioretto di Cassarà. Distrazione sgradita sul 9-9.

16:00 Anche Baldini ai quarti. Sconfitto agevolmente 15-9 il suo avversario. Assalto equilibrato per Cassarà, al momento è 9-8 per l’azzurro

15:51 In pedana contemporaneamente gli altri due fiorettisti. Baldini contro lo statunitense Imboden e Cassarà contro il giapponese Ota.

15:42 Avanza ai quarti Matteo Aspromonte. Agli ottavi sconfitto il tedesco Bachmann.

15:32 Niente bronzo per Lodde. Nello skeet l’azzurro ha concluso al quinto posto. Vincent Hancock bissa l’0ro di Pechino ed entra nella storia del tiro a piattello.

15:02 Sconfitto ai sedicesimi di finale il pugile azzurro Mario Carrai. Ai punti vince nettamente il suo avversario, il filippino Barrega. 17-7 il punteggio.

14,40: Cassarà elimina Safandì e vola anche lui agli ottavi nel fioretto.

14,18: Baldini chiude l’assalto senza sbavature contro Miyake. Vittoria per 15-6 e accesso agli ottavi.

13,55: nella prova di canottaggio 4 senza, gli azzurri non centrano la finale. Quinti al traguardo. Sogno olimpico finito.

13,27: è finale per il doppio Battisti-Sartori nel canottaggio. L’equipaggio italiano arriva terzo nella semifinale e accede alla finalissima.

13,22: Luigi Lodde, all’esordio olimpico, è in finale nello skeet (ore 15) con 120 colpi. Il migliore è stato l’americano Hancock con 123. Fuori l’altro azzurro, Ennio Falco, oro ad Atlanta ’96, e alla sua 5a partecipazione olimpica.

13,20: finisce l’olimpiade di Michele Frangilli nell’individuale di Tiro con l’arco. L’arciere di Gallarate eliminato da Hrachov.

13.15: Valerio Aspromonte agli ottavi del fioretto. Elimina Daraban 15-11.

13.00: il tabellone dei 64 ha decretato gli avversari dei tre fiorettisti azzurri nei sedicesimi del torneo olimpico inviduale. Il primo a scendere sulla pedana dell’ExCel sarà Valerio Aspromonte, che alle ore 12.50 se la vedrà con il rumeno Radu Daraban; Andrea Baldini alle 13.50 affronterà il giapponese Ryo Miyake, mentre alle 14.20 il campione del mondo Andrea Cassarà incrocerà le lame con il tunisino Mohamed Samandi.

12,15: dopo Ciano, anche la Gwend lascia il torneo nel judo all’altezza degli ottavi, sconfitta per ippon (immobilizzazione) dalla cinese Xu Lil, numero sei del ranking.

12.22: ufficiale, gli azzurri fuori dalla finale 4×200 sl.

12,10: l’Italia (Maglia, Di Giorgio, Maestri e Belotti) chiude la staffetta 4×200 s.l. al 6° posto con 7’12″59. Difficile la qualificazione.

12,00: il 4 senza azzurro del canottaggio, composto da Simone Venier, Mario Paonessa, Luca Agamennoni e Vincenzo Capelli, è approdato alle semifinali. Ad Eton Dorney gli italiani sono giunti terzi nella loro gara dei ripescaggi, col tempo di 6’04″27, anticipando la Repubblica Ceca (quarta e fuori dalle semifinali) di soli 29 centesimi, con una grande rimonta negli ultimi 500 metri.

11.40: “La velocità ha “cannato” completamente la preparazione olimpica. Da gennaio tutti male, serve una resa dei conti”. Filippo Magnini è una furia e spara a zero. “So di aver dato tutto, ma in gara non rendiamo è un peccato presentarsi a un’Olimpiade così”.

11,38: Ciano è stato eliminato dal tedesco Bischof.

11,31: Antonio Ciano, nel judo, sta combattendo nei 32° di finale categoria 81 kg contro il tedesco Ole Bischof, campione olimpico uscente.

11.24: “La colpa è un pò di tutti. Siamo un gruppo e ci assumiano tutti le nostre responsabilità. Noi e l’allenatore – dice Luca Dotto ai microfono Sky -. Quest’anno qualcosa non è andato a livello di lavori. Non so, a botta calda è anche difficile ragionare”.

11.22: “Non sto bene, mi sento pesante, sicuramente non ho raggiunto lo stato di forma – dice Magnini ai microfoni di Sky – E’ stato sbagliato qualcosa, Non voglio puntare il dito su nessuno, ma so che quando sto bene io vado forte”.

11,19: Per Dotto 49’43”. Sia lui che Magnini sono eliminati.

11,14: Male Magnini: sesto in batteria con 49’18”.

11,12: Magnini è alla partenza della sua batteria.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other