Spagna. Eto’o accusato di evasione fiscale nel periodo in cui giocò a Barcellona

Pubblicato il 28 Giugno 2012 - 22:09 OLTRE 6 MESI FA

MADRID – Un pubblico ministero spagnolo accusa Samuel Eto’o di aver evaso 3,5 milioni di euro di tasse, legate in prevalenza ai diritti d’immagine, nel periodo in cui ha giocato nel Barcellona dal 2006 al 2009.

L’ex attaccante di Barça ed Inter, ora nella Premier russa con l’Anzhi Makhachkala, e’ accusato di quattro violazioni della legge in materia fiscale, ognuna delle quali punibile con una pena fino a cinque anni di carcere. Il giocatore rischia anche una multa che potrebbe arrivare a 21 milioni di euro.

Il caso e’ stato depositato presso il Tribunale penale di Barcellona il 15 giugno scorso, con la richiesta di aprire un procedimento a carico del calciatore, accusato di aver creato societa’ di comodo, in Spagna ed Ungheria, dove veicolare i diritti d’immagine pagatigli da Puma e Barcellona.