L’Eredità, Carlo Conti fa lo spot al Bonus Cultura di Renzi: bufera sui social

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 novembre 2017 14:30 | Ultimo aggiornamento: 20 novembre 2017 14:31
Eredità-Carlo-Conti-spot-renzi

L’Eredità, Carlo Conti fa lo spot al Bonus Cultura di Renzi: bufera sui social

ROMA – Piccolo spazio pubblicità a L’Eredità, con Carlo Conti che sponsorizza il Bonus Cultura per i 18enni introdotto dal governo Renzi. E’ accaduto nella puntata di giovedì 16 novembre e sui social è subito montata la polemica. A far discutere è una domanda del quiz nella categoria Curiosità.

Clicca qui per guardare il video della puntata: la scena è al minuto 41 della trasmissione.

“Chi ha compiuto 18 anni nel 2016 ha potuto richiedere un bonus di 500 euro da spendere in cosa?”, recita il quesito. La scelta è tra quattro: console per videogiochi, corsi di guida sportiva, libri e ingressi alle mostre, viaggi all’estero. Prontissimo il concorrente risponde la terza, libri e mostre. E a quel punto Conti si cimenta in una spiegazione più nel dettaglio del generoso bonus: 500 euro da spendere per chi ha compiuto 18 anni nel 2016 in “biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo; libri, musei, mostre ed eventi culturali, parchi naturali etc… ”. Non pago il conduttore aggiunge anche: “Se non ricordo male, è confermato anche nella nuova legge di bilancio per i nati del ’99”.

A quel punto su Twitter in molti si sono chiesti: è cominciata la campagna elettorale? Il conduttore toscano, grande amico dell’ex premier Matteo Renzi, è stato bersagliato di critiche: “Un mega spot per il bonus cultura”, ha scritto qualcuno. “Se pure Carlo Conti è arruolato a fare propaganda al governo siamo alla frutta”, ha commentato un altro.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other