tv

L’Eredità, Carlo Conti fa lo spot al Bonus Cultura di Renzi: bufera sui social

Eredità-Carlo-Conti-spot-renzi
Eredità-Carlo-Conti-spot-renzi

L’Eredità, Carlo Conti fa lo spot al Bonus Cultura di Renzi: bufera sui social

ROMA – Piccolo spazio pubblicità a L’Eredità, con Carlo Conti che sponsorizza il Bonus Cultura per i 18enni introdotto dal governo Renzi. E’ accaduto nella puntata di giovedì 16 novembre e sui social è subito montata la polemica. A far discutere è una domanda del quiz nella categoria Curiosità.

Clicca qui per guardare il video della puntata: la scena è al minuto 41 della trasmissione.

“Chi ha compiuto 18 anni nel 2016 ha potuto richiedere un bonus di 500 euro da spendere in cosa?”, recita il quesito. La scelta è tra quattro: console per videogiochi, corsi di guida sportiva, libri e ingressi alle mostre, viaggi all’estero. Prontissimo il concorrente risponde la terza, libri e mostre. E a quel punto Conti si cimenta in una spiegazione più nel dettaglio del generoso bonus: 500 euro da spendere per chi ha compiuto 18 anni nel 2016 in “biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo; libri, musei, mostre ed eventi culturali, parchi naturali etc… ”. Non pago il conduttore aggiunge anche: “Se non ricordo male, è confermato anche nella nuova legge di bilancio per i nati del ’99”.

A quel punto su Twitter in molti si sono chiesti: è cominciata la campagna elettorale? Il conduttore toscano, grande amico dell’ex premier Matteo Renzi, è stato bersagliato di critiche: “Un mega spot per il bonus cultura”, ha scritto qualcuno. “Se pure Carlo Conti è arruolato a fare propaganda al governo siamo alla frutta”, ha commentato un altro.

To Top