Festival di Sanremo, Renzo Rubino canta Custodire: testo e video

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2018 2:07 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2018 2:07
Festival di Sanremo, Renzo Rubino canta Custodire: testo e video

Festival di Sanremo, Renzo Rubino canta Custodire: testo e video

ROMA – Renzo Rubino dopo 5 anni torna sul palco del Festival di Sanremo con il brano Custodire, una canzone dedicata ai suoi genitori che ora sono divorziati. Nella canzone Rubino immagina di chiudere u suoi genitori in una stanza, cercando di immaginare cosa si sarebbero detti.

Ecco il testo di Custodire:

Tu ridotta una bambina
Io tradotto in un bastardo
Noi non siamo mai stanchi nell’odiarci
Come abbiamo fatto ad essere qui
Pronti ad azzuffarci
Se prima era una corsa per amarci
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Tu vestita d’innocenza
Io carisma usato male
Non poteva che sbocciare un cardo viola
Come abbiamo fatto a esistere
Senza mai resistere
Troppo giovani per invecchiare insieme
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Per una volta parlatevi
E fatelo pianissimo
Per una volta slegatevi
Lasciando qualcosa di buono un imprevisto
Gettando tutto il resto
Puoi custodire l’affetto nell’insolenza
Non fare così
Abbracciami dai
Arrabbiati poi
Può sopravvivere affetto in questa stanza
O lontano da noi
Proviamoci dai
Come non abbiamo fatto mai