Non è L’Arena, scontro tra Massimo Giletti e Italo Bocchino sugli stipendi Rai. E quella frecciatina a Fabio Fazio…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 aprile 2018 10:55 | Ultimo aggiornamento: 9 aprile 2018 10:55
massimo giletti italo bocchino

Lo scontro tra Massimo Giletti e Italo Bocchino sugli stipendi Rai

ROMA – Nel corso della puntata di Non è L’Arena su La7, Massimo Giletti ha avuto un duro scontro con l’ex deputato Italo Bocchino, che lo aveva provocato sul suo stipendio ai tempi del servizio pubblico.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Nel putiferio in diretta sono volate frecciate implicite a Fabio Fazio.

In trasmissione si discuteva di vitalizi, quando ad un tratto Bocchino è intervenuto al telefono e ha chiesto di poter parlare. L’ex deputato, riferendosi al tema stipendi, ha incalzato il conduttore così.

“Vorrei che tu venissi in trasmissione con le buste paga di quando eri pagato dalla Rai, cioè soldi dei contribuenti, e vediamo chi dei due ha guadagnato di più e tutti e due parliamo di quello che abbiamo fatto per gli italiani“.

A quel punto, sentendosi chiamato personalmente in causa, il conduttore ha reagito:

“Guarda che io alla Rai ho reso molto ma molto di più. Vadano a chiedere agli altri che pigliavano i milioni di euro e si sono fatti fare anche le società di produzioni! Tanto per essere chiari, tu fai il politico e io faccio il conduttore. Io alla Rai ho dato economicamente molto di più di quello che ho preso e a differenza di tanti colleghi ho sempre dichiarato pubblicamente quanto prendevo! (…) Sappi che per le mie battaglie sono stato mandato fuori dal sistema della Rai (…) Io venivo pagato dall’azienda pubblica, ma l’azienda pubblica nei mie programmi prendeva fior di milioni di euro di pubblicità. Vallo a chiedere ai grandi nomi che venivano pagati milioni di euro!“.