Paolo Bonolis: “Non ho uno smartphone. Mia moglie? Si diverte a provocare sui social”

di Filippo Limoncelli
Pubblicato il 8 Marzo 2019 10:27 | Ultimo aggiornamento: 14 Agosto 2019 8:50

ROMA – Nell’intervista sul Corriere della Sera, Paolo Bonolis svela la sua fortissima avversione verso i social network al contrario di sua moglie, che invece si diverte a provocare e condividere.

“Sono un animale analogico in un mondo digitale. Io sono cresciuto in un’epoca che si avvitava sull’ideologia, questa è un epoca che si avvita sulla tecnologia: non c’è niente di male, a meno che la tecnologia non diventi ideologia, che è quello che sta succedendo” dice Bonolis.

Bonolis ha svelato di non essere nemmeno in possesso di uno smartphone. Il presentatore preferisce continuare a utilizzare un vecchio modello: “Un cellulare serve per telefonare e mandare sms. A che altro serve?”.

L’approccio del conduttore ai social è l’esatto opposto di quello della moglie Sonia Bruganelli. La moglie è spesso accusata di ostentare la sua ricchezza sui social, al contrario del marito: “In passato le ho detto di lasciare stare, ora non lo faccio più, al limite le dico di non postare cose che riguardano me”.

La Bruganelli è spesso al centro delle polemiche, come di recente è accaduto per i festeggiamenti del compleanno alle Maldive o in passato per i viaggi con gli aerei privati. “A differenza di mia moglie non getto questi palamiti come ami, non mi interessa tirare su pesci che non hanno sapore. Lei invece fondamentalmente si diverte: provoca e trova un sacco di gente che abbaia alla Luna”. E continua: “Quando nasce la polemica ti devi anche chiedere da dove arriva: ognuno dice ciò che può”.

Fonte: Corriere.it