Tony Dallara chi è, dove e quando è nato, età, moglie, figli, malattia, vero nome, vita privata e carriera

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Maggio 2021 - 13:17 OLTRE 6 MESI FA
Tony Dallara chi è, dove e quando è nato, età, moglie, figli, malattia, vero nome, vita privata e carriera

Tony Dallara chi è, dove e quando è nato, età, moglie, figli, malattia, vero nome, vita privata e carriera FOTO ANSA

Chi è Tony Dallara, dove e quando è nato, età, moglie, figli, malattia, vita privata e carriera. Il cantante Tony Dallara è infatti tra gli ospiti di Oggi è un altro giorno, la trasmissione condotta da Serena Bortone e in onda ogni giorno dal lunedì al venerdì nel primo pomeriggio su RaiUno.

Dove e quando è nato, età, vero nome e biografia di Tony Dallara

Tony Dallara, il cui vero nome è Antonio Lardera, è nato a Campobasso il 30 giugno del 1936 e ha 84 anni di età. E’ un cantante, pittore e personaggio televisivo italiano. È il più anziano cantante ancora in vita ad aver vinto il Festival di Sanremo come solista (edizione 1960). Ultimo di cinque figli, quattro maschi e una femmina (tutti nati a Campobasso), di un ex corista della Scala, il milanese Battista Lardera, e di Lucia, Tony Dallara in realtà cresce sin dall’infanzia a Milano.

Dopo la scuola d’obbligo inizia a lavorare, prima come barista e poi come impiegato ma, a causa della sua passione per la musica, inizia a cantare in vari gruppi, tra cui i Rocky Mountains (che cambieranno poi il nome in I Campioni), insieme ad alcuni amici (tra cui Paolo Ordanini), con cui inizia a esibirsi nei locali di Milano. Poi arriva il successo con Come Prima nel 1957. Nel 1960 Tony Dallara vince il Festival di Sanremo in coppia con Renato Rascel con Romantica.

Moglie, figli e vita privata di Tony Dallara

Tony Dallara è sposato, sua moglie è Patrizia sin dall’inizio degli anni Settanta. Dal loro matrimonio nascono le figlie Lisa, che lavora per Dolce & Gabbana, e Natasha, giornalista negli Stati Uniti d’America. Dopo un declino cominciato alla fine degli anni Sessanta, dagli inizi degli anni ottanta Tony Dallara decide di riprendere l’attività, per lo meno per quel che riguarda le serate. Grazie anche alla moda del revival torna, soprattutto nei mesi estivi a riproporre i suoi vecchi successi. Reincide, inoltre, i suoi vecchi successi con nuovi arrangiamenti. 

In seguito Tony Dallara decide di presentarsi alle selezioni del Festival di Sanremo 2008, con Teo Teocoli con il brano Carta d’identità ma non verrà ammesso. Dai primi mesi del 2008, Dallara svolge il ruolo di opinionista televisivo a L’Italia sul 2 su Rai 2. In autunno 2008 partecipa alla tournée teatrale di Teo Teocoli con lo spettacolo Dal derby al Nuovo. Il 28 dicembre dello stesso anno è stato ospite di “Che tempo che fa” su Rai3. Il 12 maggio 2010 è ospite a Soliti ignoti – Identità nascoste, un programma con Fabrizio Frizzi, e rivela che dipinge quadri astratti.

La malattia di Tony Dallara e le polemiche sulla vaccinazione

Tony Dallara le scorse settimane aveva richiesto la vaccinazione contro il coronavirus nella sua casa, causa problemi motori evidenti derivanti dalla sua età ormai avanzata. Nessuno però lo ha ascoltato o aiutato. “Sono arrabbiato perché non avevo chiesto un trattamento privilegiato, ma solo la possibilità di essere vaccinato a casa perché ho difficoltà di movimento. Però nessuno mi ha risposto e quindi sono stato costretto a pagare di tasca mia l’ambulanza per andare a fare il vaccino”.

Tony Dallara, costretto su una sedia a rotelle, aveva aggiunto: “Mia figlia aveva fatto la prenotazione per me tramite il portale di Regione Lombardia, specificando che avrei avuto bisogno del servizio a domicilio perché di recente ho trascorso sei mesi in ospedale e non posso muovermi. Speravamo che ci avrebbero fatto sapere qualcosa, invece qualche giorno fa mia figlia ha ricevuto un messaggio a mezzanotte in cui si diceva che mi sarei dovuto presentare dopo due giorni al poliambulatorio di via Ariosto dell’Istituto Auxologico”.