Vieni da me, Irene Fornaciari: “Ho sofferto di attacchi di panico”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Gennaio 2020 18:18 | Ultimo aggiornamento: 2 Gennaio 2020 18:18
Irene Fornaciari si confessa a Vieni da me: attacchi di panico

Irene Fornaciari a Vieni da me

ROMA – Irene Fornaciari ospite di Caterina Balivo a Vieni da me parla della sua carriera e della sua vita privata da figlia di Zucchero, una eredità paterna difficile da gestire. La cantante ha parlato anche dei suoi problemi di peso e degli attacchi di panico: “E’ indescrivibile la sensazione, ti sembra di morire”.

Parlando della sua infanzia e del padre, la Fornaciari ha detto: “Sono sempre stata una bambina che amava stare in disparte e, invece, ero sempre al centro dell’attenzione. Mi ricordo che, a scuola, un giorno, un bambino disse a tutti che a scuola c’era la figlia di Zucchero e io diventai di tutti i colori. Io sono orgogliosa di mio padre, ma da piccola mi sentivo diversa e crescendo avevo paura che le persone si avvicinassero a me per interesse e sono diventata molto diffidente però ora ho tutti i mezzi per scovare le persone”.

Durante l’infanzia, Irene ha dovuto affrontare problemi di peso e scherza: “A 10 anni pesavo 74 kg. Mia madre era disperata e mi dava le carote come merenda, ma io rubavo le merendine ai miei compagni. All’asilo rubavo le merendine dicendo che ero la figlia di Zucchero e dovevano darmi la merenda. Questa cosa, all’asilo, l’ho sfruttata molto”.

La sua voce è emersa durante una prova con la sorella: “Spesso andavamo nello studio di mio babbo, però, nessuno sapeva della mia voce perché ero molto timida. Mia sorella suonava il pianoforte e, un giorno, cominciò a strimpellare e, improvvisando, cominciai a cantare. Mia sorella rimase sorpresa, io le dissi di non dire nulla a nessuno, ma lei riferì subito tutto a mia madre e mio padre”.

La Fornaciari ha partecipato a Sanremo diverse volte, tra cui nel 2012 con il brano “Il Grande Mistero”, che svela un retroscena come ha spiegato alla Balivo: “Ho sofferto di attacchi di panico. E’ indescrivibile la sensazione, ti sembra di morire. Gli attacchi sono bastardi perché ti limitano la vita e chi ne soffre lo sa. Io li avevo anche in macchina e la canzone Grande mistero che ho portato a Sanremo parla proprio degli attacchi di panico”.

La conduttrice le ha chiesto come si superano, e la Fornaciari ha replicato: “Si superano prima di tutto parlandone. Poi io cercavo anche degli escamotage. Per esempio quando andavo in  macchina utilizzavo il navigatore che mi mostrava la strada che diminuiva e poi mi sono affidata ad una psicoterapeuta che mi aiuta ancora oggi”. (Fonte Vieni da Me)

In questo articolo parliamo anche di: