Vieni da Me, Paolo Conticini: “Ho un debole per Veronica Pivetti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 gennaio 2019 14:21 | Ultimo aggiornamento: 31 gennaio 2019 14:21
vieni da me paolo conticini

Vieni da Me, Paolo Conticini: “Ho un debole per Veronica Pivetti”

ROMA – A Vieni da me si è parlato di Veronica Pivetti. Ospite del salotto di Caterina Balivo è Paolo Conticini, che con la Pivetti condivide il set della fortunata serie Provaci ancora Prof. Quando la Balivo mostra all’attore la foto della collega, lui esplode d’entusiasmo: “Ah… la mia fidanzata!”. 

Nella fiction, ovvio, ma l’alchimia tra i due è particolare: “Per Veronica Pivetti ho un debole fortissimo – spiega Conticini -. È scoppiato un feeling da subito. Quando ci hanno provinati per Provaci Ancora Prof, si è visto subito che c’era qualcosa. Una scintilla, niente da dire. La regista così ci ha scelto e noi a nostra volta ci siamo scelti. C’è fin troppo feeling, non occorre parlare con Veronica, ci parliamo guardandoci ci capivamo con uno sguardo. Ci si è anche ritorto contro perché ridevamo magari e Rossella Izzo, la regista ci ha ripreso tante volte!”.

Tra i colleghi a cui è più affezionato c’è ovviamente anche Christian De Sica, innumerevoli volte compagno di set tra cinema e televisione: “C’ha tantissimi pregi e anche tantissimi difetti, gli voglio molto bene ma è  permaloso da morire, mi fa anche molto ridere, è un po’ Pinocchio. Usa le bugie per raggiungere uno scopo”, spiega a Caterina Balivo.

In studio con la Balivo, Conticini viene subito sottoposto al gioco degli emoji e si comincia parlando di una collega con cui ha lavorato parecchio in passato: “Sabrina Ferilli? Con lei ci ho fatto un paio di cose, un film di Natale, Due imbroglioni e mezzo. La conosco, la conosco abbastanza, è una tosta, verace, se c’è qualcosa da dire te lo dice in faccia. E mi piace per quello. Voi volete sapere se mi piaceva al punto che se non fossi stato impegnato ci avrei fatto un pensiero? Ma a chi non piace Sabrina…? Mi piaceva, mi piace tuttora… Bene, no? La inviterei a cena, dopo possiamo anche prendere un caffè”.