Manovra, Alessandro Sallusti e Maurizio Belpietro litigano in tv

Pubblicato il 19 Agosto 2011 - 12:21 OLTRE 6 MESI FA

ROMA – Incontro-scontro in diretta tv tra Alessandro Sallusti e Maurizio Belpietro mercoledì 17 agosto. Nel salotto televisivo di “In Onda”, la trasmissione condotta su La7 da Luca Telese e Luisella Costamagna, i due direttori dei giornali vicini al governo discutono. Da una parte Belpietro di Libero che attacca le scelte dell’esecutivo dall’altra Sallusti, direttore de Il Giornale della famiglia Berlusconi che invece difende le posizioni del governo Berlusconi.

Sallusti dà addosso a Belpietro, colpevole a suo parere di fare titoli e articoli contro la manovra, guidando la fronda del Pdl. Il direttore de Il giornale spiega addirittura che Di Pietro sembra più moderato di Belpietro: “Io trovo un’analogia tra le posizioni espresse da Belpietro e quelle di Bersani e Di Pietro. Anzi Di Pietro mi sembra più moderato di Belpietro”.

Il direttore di Libero non si tira indietro nella disputa e rinfaccia a Sallusti che Nicola Porro, vicedirettore del Giornale, scrive le stesse cose sul blog ma non sul quotidiano. Osserva Belpietro: “Anche Porro è come Bersani e Di Pietro?” 

La lite continua e affronta un’altra questione cruciale. Belpietro: “Qualcuno non vuole raccontare la verità a Berlusconi. Ecco, caro Cavaliere, te la diciamo noi che ti conosciamo da più anni di chi ti parla adesso. Io non voglio assistere al suicidio del centrodestra. Così il premier perde 500mila voti”. Ribatte Sallusti: “Significa che tu consideri dei deficienti gli elettori di centrodestra, una manica di egoisti irresponsabili che non comprendono quando è il momento di fare sacrifici”.