Ronciglione (Viterbo): un cavallo muore durante il Palio. Polemica tra sindaco e animalisti

Pubblicato il 13 Marzo 2011 10:58 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2011 10:58

RONCIGLIONE (VITERBO) – Una cavalla è morta durante il Palio di Ronciglione (Viterbo) e la finale della manifestazione è stata annullata. Ma l’anno prossimo, ha assicurato il sindaco Massimo Sangiorgi, “si farà regolarmente”.

E’ polemica nel piccolo centro laziale tra le associazioni animaliste e il primo cittadino: la Lav, racconta Ester Palma sul Corriere della Sera, ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Viterbo «affinché il sindaco e il Comitato organizzatore del Palio vengano perseguiti per uccisione e maltrattamento di animali (articoli 544 bis e ter del Codice penale)».

Sangiorgi ha però risposto per le rime, tacciando gli animalisti come “lobby”.

L’episodio risale al 7 novembre: durante il tradizionale Palio di Carnevale, si stava tenendo la cosiddetta “corsa a vuoto”. Tiffany, questo il nome del cavallo, è andato a schiantarsi contro una transenna nella centralissima piazza della Nave, a causa dell’asfalto bagnato.

L’impatto “è molto violento”, racconta Palma sul Corriere, “l’animale finisce a terra, in preda alle convulsioni, e poco dopo muore, nonostante i veterinari si siano già avvicinati per soccorrerlo”. Dopo questo episodio, la finale è stata annullata.