Blitz quotidiano
powered by aruba

Ragazzino di 12 anni violenta bimba di 5 in cameretta

LONDRA – Un ragazzino di 12 anni ha confessato di aver violentato una bimba di 5 anni, sua amica, nella sua cameretta.

Il ragazzino adesso è a processo. I giudici del Tribunale minorile di Fareham, nello Hampshire, hanno detto che il reato è stato consumato nella camera da letto dell’imputato nel mese di agosto dello scorso anno, quando il ragazzino, che oggi ha 13 anni, era ancora dodicenne.

In tribunale la madre della bambina ha letto una dichiarazione per raccontare la propria sofferenza e quella del marito per quanto accaduto alla figlia: “E’ come se ci avessero strappato il cuore”.

L’avvocato difensore, Natalie Dennington, ha affermato che l’imputato ha difficoltà d’apprendimento e che la sua età mentale è quella di un bambino di età compresa tra i sette e nove anni. Ha aggiunto che con l’avvicinarsi della data del processo era diventato più ansioso e per questo si è dichiarato colpevole.

“Al ragazzo, ha detto Dennington, gli addetti dei servizi sociali hanno spiegato che se il processo fosse andato avanti, il caso sarebbe finito sui giornali e reso pubblico, che sarebbe stato preso di mira dalle persone e costretto a cambiare casa. Ammettendo ciò che aveva fatto, capiva che avrebbe avuto un effetto devastante sulla sua famiglia. Ha pianto molto, ma ha accettato la responsabilità della sua azione”.

Il giudice Anne Arnold ha detto: “Hai ammesso un reato molto grave, ma data l’età e le circostanze, mi accingo a fare un ordine di riferimento”. Il tredicenne dovrà lavorare con la Young Offending Team e firmare il registro dei reati sessuali.


PER SAPERNE DI PIU'