Banca d’Inghilterra “stampa” nuovo denaro, pensioni a rischio

Pubblicato il 11 Marzo 2009 - 00:25 OLTRE 6 MESI FA

I fondi pensionistici di milioni di britannici sono a rischio dopo l’annuncio della Banca d’Inghilterra che ha deciso di introdurre sul mercato 150 miliardi di sterline per combattere la crisi economica.

Il deficit, secondo gli esperti, è passato in meno di 24 ore da 100 a 390 miliardi di sterline. Questo “buco” mette a rischio gli schemi pensionistici delle maggiori compagnie, non solo per gli investitori futuri, ma anche per chi sta già pagando la propria previdenza.