Cinema/ George Clooney ci crede: “Max racconta che è felice e mi vuole bene”. Max era il maialotto domestico morto nel 2006

Pubblicato il 19 Giugno 2009 17:23 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2009 17:23

Lo faceva dormire, qualche volta, nel suo letto e per questo, scherzando, George Clooney raccontava fosse la “relazione” più intensa e duratura che avesse avuto. Forse scherza anche stavolta l’attore o forse no, di certo racconta che, con l’aiuto di una medium, in qualche modo con il porcellino Max torna a parlarci. Porcellino mica tanto perchè pesava 150 chili. E’ vissuto fino a 18 anni e poi Max se n’è andato e George non si è mai consolato del tutto.

Max the star“, così veniva chiamato in intimità dall’attore, era una “bestiola” di 300 libbre. Di grande impatto fisico e, se dobbiamo credere alla medium, anche di grande personalità. Tanto che, da dove adesso sta, continua a comunicare.  «La sensitiva mi ha detto che Max ha avuto una bellissima vita con me» ha dichiarato Clooney.  «Mi ha detto che è molto felice anche come spirito e che qualche volta ancora si stende vicino a me. Non sono sicuro che mi abbia detto la verità – ha aggiunto Clooney – ma io voglio crederle».

Quando morì Max,  Clooney disse di essere molto triste per la sua scomparsa e confidò di essere «stupito di come un animale possa diventare una parte importante della tua famiglia. In quell’occasione giurò che non avrebbe mai preso un altro maiale in casa per colmare il vuoto lasciato da Max, che lui chiamava affettuosamente “Max the star”.