Stati Uniti/ Gli indici del mercato manifatturiero e dell’edilizia crescono più delle previsioni: la crisi mondiale sta frenando

Pubblicato il 3 Agosto 2009 17:26 | Ultimo aggiornamento: 3 Agosto 2009 17:50

La spesa per le costruzioni negli Stati Uniti, secondo il dipartimento del Commercio è salita dello 0,3% nel mese di giugno: questo dato conferma i dati degli ultimi tempi che segnalano come la crisi economica stia iniziando a fermarsi. Oltre alla spesa per le costruzioni è salito oltre le attese l’indice Ism manifatturiero che misura l’andamento del comparto industriale in Usa: nel mese di luglio, il suo valore è  passato dai 44,8 punti di giugno a 48,9 punti.

Per quanto riguarda il settore edilizio gli analisti prevedevano un valore negativo con una flessione dello 0,5%, dopo essere calato dello 0,8% nel mese di maggio. La spesa per costruzioni è tornata a crescere grazie agli investimenti pubblici in edilizia, che sono saliti dell’1% a 321,75 miliardi di dollari.

Smentite anche le previsioni nel settore manifatturiero: gli analisti prevedevano che l’indicatore segnasse 46,2 punti. Essendo i valori inferiori ai 50 punti, siamo ancora di fronte ad una fase di contrazione.